saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

lunedì 24 novembre 2014

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.


"Il 25 novembre si celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Violenza che in Italia è in forte crescita: nel 2013 - dicono gli ultimi dati Eures - i femminicidi sono stati 179, uno ogni due giorni, il 14 per cento in più rispetto all'anno precedente. In 7 casi su 10 si tratta di tragedie avvenute all'interno del contesto familiare. E oltre il 50 per cento delle donne che poi sono state uccise aveva denunciato i suoi persecutori"
(dati copiati da repubblica.it)
*****
Qualche volta, amica mia,
ti sembra quasi di volare
ma gli uomini non sono angeli.
Voi piangete al loro posto
per questo vi hanno scelto
e nascondete il volto
perché il dolore splende.
…..
    Come bruciano le lacrime   
come sembrano infinite
nessuno vede le ferite
che portate dentro voi.

(Uso queste frasi che ho tratto dalle dalle opere di Alda Merini 
perché lei sa esprimere bene quelli che sono anche i miei sentimenti.)

Fermiamo la violenza sulle donne! 
Questo imperativo deve vederci impegnati 365 giorni l'anno

Poesia di Alda Merini dedicata alle donne.

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l'emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d'amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra
e innalzi il tuo canto d'amore.

25 commenti:

  1. Enrico, dopo aver concluso la lettura del tuo post con le parole della Merini, non credo sia necessario aggiungere altro. Grazie per il tuo impegno e la tua sensibilità ai vari problemi che ci circondano in questo mondo dove la smania di potere, l'egoismo, la violenza ci circondano e ci stringono in una morsa d'acciaio.

    Un abbraccio,
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi ogni giorno le cronache ci segnalano casi di violenze e femminicidio. Evidentemente non si fa abbastanza per proteggere le donne quando chiedono aiuto.
      Buona giornata Cristina un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Ciao caro Enrico.. io nutro una grande antipatia verso la violenza in generale.. nessuno ha il dirito a fare male a qualcuno o a qualcosa ... in questo mio commento inserisco anche la volce delli innocenti e i più deboli su questa terra, la violenza contro i bambini, contro gli anziani nei istituti, contro il maltrattamento degli animali.. trope violenze su questa terra.. Pif

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggiamo nefandezze di ogni tipo: donne uccise o sfigurate dall’acido, infermiere che uccidono i pazienti, maestre che picchiano i bambini, anziani maltrattati nelle strutture che li accolgono, animali seviziati… e l’elenco sarebbe lunghissimo. Provo tristezza e rabbia!
      Buona giornata Pif ti abbraccio
      enrico

      Elimina
    2. si cose ch mi fanno stare male ... a me viene il mal di stomaco.. si tanta tristezza siamo incapace di essere nautrale :-(

      Elimina
  3. Caro Enrico, non sapevo che oggi sia una giornata così interessante, la violenza sulle donne degrada l'uomo, vorrei aggiungere che ogni giorno dobbiamo riflettere e rispettare la donna che ci ha dato la vita!!!
    Buona settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso concordo con ciò che dici. Non dovrebbe servire una giornata per ricordare che la donna deve essere rispettata. Ogni persona normale rispetta la propria compagna ma per gli stronzi insicuri non esiste né il vero amore né il rispetto.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  4. Mi piace molto il tuo blog perché riesci a trattare i vari argomenti in modo appropriato. E’ bello come sai passare dalle barzellette ai problemi sociali, per questo spesso consiglio il tuo blog su Facebook. Come donna ti ringrazio per questo post. Ciao
    Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irene ti ringrazio per il gradito apprezzamento.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  5. Caro Enri, di solito io ottimista, su questa piaga invece non vedo via d'uscita...certi uomini non meriterebbero di vivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa continua strage sembra non avere mai fine. Provo rabbia quando sento che esseri tarati picchiano seviziano uccidono la loro compagna. Anche le istituzioni hanno le loro colpe perché non sanno difendere adeguatamente le donne che chiedono aiuto.
      Buona giornata Gianna un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Splendido Enrico.
    Arrivo in ritardo, ma apprezzo molto quel che hai voluto fare con questo post.
    Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia sarà un bel giorno quello in cui si riuscirà a prevenire queste continue tragedie, isolando quegli esseri spregevoli e tarati che scaricano i loro fallimenti sulle loro compagne e di conseguenza anche sui propri figli.
      Buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Boa Noite Meu Grande Amigo.
    Fiquei feliz em ler sua postagem pela defesa
    da mulher obrigada amigo poucos homens posta
    defesa.
    Nesse mundo de violência onde mulheres
    de todo mundo são espancadas , violentadas a cada segundo morre uma mulher vitima da violência.
    Minha postagem de hoje tem haver pracinhas brasileiros ,
    lutando na Itália segunda guerra Mundial,
    E a história de Amor de um pracinha Brasileiro por uma Italiana.
    Caro amigo Henry ..Uma linda semana beijos da sua amiga do Brasil.
    Evanir,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evanir so che in tutto il mondo, le donne continuano ad essere vittime di ingiustizie, persecuzioni, violenze compiute da esseri spregevoli che non esitano ad uccidere le compagne che fingevano di amare. Chi ama veramente rispetta la persona che gli è accanto.
      Buona giornata ti abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. Piano piano si sta imparando a mostrarle le ferite dei soprusi senza quella vergogna che un tempo le nascondeva dietro le pareti di casa; abbiamo iniziato un nuovo cammino che speriamo non troppo lentamente porti i suoi frutti, un abbraccio a tutte le donne vittime di violenza e un grazie a te Enrico che sei sempre in prima linea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il “tragico condizionamento” che hanno subito nei secoli le donne, in certi casi le ha spinte a nascondere le sevizie subite, quasi come se non fossero loro le vittime dei soprusi. È un fatto positivo che ora denuncino i maltrattamenti ma è indispensabile che le istituzioni le proteggano da esseri violenti e tarati.
      Buona giornata Sciarada un abbraccio
      enrico

      Elimina
  9. Caro Enrico questo post ti fa onore ,deve partire infatti da uomini consapevoli ed attenti ,come sei tu ,il monito per fermare tale strage. Ti ringrazio a nome di tutte le donne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È inconcepibile che quando non esista più un buon rapporto di coppia, un uomo possa lasciare la compagna in modo probabilmente doloroso per entrambi ma quasi mai drammatico. Se invece è la donna che vuole andarsene, scoppia la tragedia che può arrivare al femminicidio.
      Buona giornata Cettina un abbraccio
      enrico

      Elimina
  10. Bisogna dire basta a questa piaga!
    Saluti a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La donna continua ad essere sottoposta a ingiustizie di ogni tipo, è incredibile il fatto che nemmeno le varie religioni considerino allo stesso modo il rispetto dovuto ai due sessi. Per esempio se una donna commette adulterio è lapidata, ma non ho mai sentito che un uomo sia stato lapidato perché ha fatto uno stupro.
      Buona giornata Vincenzo
      enrico

      Elimina
  11. Grande Enrico, un post molto vero, belle le parole della Merini. Dobbiamo dire BASTA, ma come dice Gianna , ogni giorno che passa va sempre peggio. Bisogna denunciare. Un abbraccio e grazie anche per quello che hai scritto da me. A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale so che ci si sente impotenti quando sentiamo parlare di stalking e femminicidio.
      Posso anche capire la paura che attanaglia alcune donne che continuano a subire soprusi per anni, ma il silenzio mina la loro esistenza e quella dei loro figli.
      Buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  12. Bellissimo post zio Enrico.Basta donne,denunciateli !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinto che sia inutile illudersi di poter cambiare simili individui
      o sperare in un ravvedimento. Meglio denunciarli quando diventano violenti.
      Buona giornata Olga un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM