saluto


lunedì 29 agosto 2016

Castillo de Las Cuevas


Cebolleros, è un villaggio spagnolo che si trova nella provincia di Burgos dal quale dista un centinaio di km. In questa località Serafin Villarán (1935-1998), di professione saldatore, nel 1977 cominciò a realizzare il suo sogno: costruire un castello in cui vivere con i suoi cari. Un membro della sua famiglia racconta che Serafin non aveva mai visto realmente un castello e per ispirarsi consultò libri e riviste sui castelli. Comprato un terreno e pur non avendo nessuna conoscenza costruttiva, seguendo però i consigli di un architetto, inizio i lavori. Come materiale di costruzione usò cemento, pietre e ciottoli dei fiumi della zona. Per circa 20 anni ha lavorato alla realizzazione del suo sogno, ma è morto prima di completare l’opera. I figli però hanno continuato la costruzione e oggi il Castillo de las Cuevas ha cinque piani per complessivi 300 m²  e dispone di diverse torri circolari e merlate.  Nel piano terra c’è un bar/cantina, al primo piano un salone e una camera, sugli altri piani, ci sono camere decorate in modo originale. C’è anche un grande forno per cucinare.



6 commenti:

  1. Caro Enrico, ma che bellezza e rarità di questo castello, poi il video ti da la percezione di esserci.
    Grazie amico mio di questi post molto interessanti.
    Ciao e buona settimana, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro amico Tomaso grazie per il commento.
      Buona settimana
      enrico

      Elimina
  2. Un castello davvero incantevole, sembra di essere in una favola.
    Peccato che l'ideatore non riuscì a goderselo. Mi viene in mente a tal proposito la storia di Mosè al quale non fu consentito entrare nella terra promessa...
    Buona settimana Enrico, un abbraccione :-)

    RispondiElimina
  3. Non è da tutti fare una costruzione originale come questa.
    Capita che queste persone lavorino tutta la vita per realizzare le loro opere e qualche volta non riescano a terminarle. Penso a Gaudí che progettò la Sagrada Famiglia che dovrebbe essere completata forse tra una decina d’anni, quasi un secolo e mezzo dopo la posa della prima pietra.
    Povero Mosè tanta fatica e nemmeno una soddisfazione.
    Felice settimana Betty, ti abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  4. Certi luoghi fantastici li scopri solo tu.
    Potrebbero farne un albergo.
    Abbraccio!
    Cri

    RispondiElimina
  5. È stato utilizzato anche come una specie di bar. Nel filmato si vede che ci sono tavoli e seggiole in abbondanza ma pare non abbiano ancora deciso quale sarà l'utilizzo finale.
    Ciao Cristiana buona giornata, un abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM