saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

venerdì 30 settembre 2016

Chiesa di Sant’Antonio Abate Milano



La chiesa di Sant’Antonio Abate si affaccia con una sobria e quasi spoglia facciata neoclassica sull’omonima via (nei pressi dell'università La Statale), ma cela al suo interno uno dei gioielli del Barocco lombardo milanese. L'interno a croce latina, con navata unica avente tre cappelle per lato, con transetto poco profondo ed abside a pianta rettangolare, è arricchito da marmi, stucchi, dorature e dai capolavori pittorici dei maestri del seicento lombardo. Bellissima la volta affrescata dai Fratelli Giovanni e Giovanni Battista Carloni. La Cappella del transetto destro fu affrescata da Tanzio da Varallo. Nelle cappelle sono esposti pregevoli quadri di Giulio Cesare e Camillo Procaccini, Ludovico Carracci, Giovanni Ambrogio Figino, Morazzione. In origine qui sorgeva un complesso di edifici ed un ospedale gestito dalla prima metà del Trecento, dall’ordine francese degli Antoniani, fondato per la cura della malattia denominata “fuoco sacro". Edificata nelle forme attuali dal 1584, i monaci di Sant’Antonio curavano nell’antico ospedale, poi caduto in disuso con la costruzione della Cà Granda, il “Morbo del fuoco di Sant’Antonio” utilizzando un unguento ricavato dal grasso dei maiali.



>MILANO< click

16 commenti:

  1. Caro Enrico, ecco una cosa che non sapevo!!! Ha Milano che cera questa interessante chiesa.
    Ciao e buon pomeriggio caro amico, con un abbraccio e un sorriso:) sorridere fa bene!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La facciata della chiesa è poco interessante e se gli passi davanti non puoi certo immaginare la bellezza dell’interno.
      Buona domenica caro amico Tomaso
      enrico

      Elimina
  2. Mamma mia quanto è bella questa chiesa carissimo Enrico e quanto riccamente decorata è; a me dispiace quasi sempre quando le cose cadono in disuso ed è così anche per l'antico ospedale dei monaci.
    Un abbraccio e felice settimana a te !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel limite del possibile si dovrebbero sempre salvaguardare le testimonianze interessanti del passato. Amo le costruzioni moderne e i grattacieli ma raramente hanno il fascino delle opere antiche. Felice domenica carissima Sciarada.
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Che magnificenza questa chiesa barocca(che naturalmente non conoscevo). Ma quante cose mi fai conoscere caro Enrico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Krilù molto spesso mi capita di scoprire casualmente meraviglie quasi nascoste della mia città e sono il primo a restarne affascinato.
      Felice domenica.
      Un abbraccio
      Enrico

      Elimina
  4. Ciao,
    una breve visita per augurarti buona domenica
    un abbraccio
    Tiziano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano grazie per la visita.
      Buona domenica. {vestitino nuovo?} :-)
      enrico

      Elimina
  5. Que minha demora não seja tão longa
    a ponto de me esquecer.
    Que minha saudade me de forças e coragem
    para visitar pelo menos de vez em quando.
    Que possas acreditar que essa distancia
    é motivada por um sofrimento ,
    que é desnecessário dizer.
    Peço apenas que acredite sempre
    fui e sou amiga de verdade.
    Dói no peito esta saudade!!
    Um Domingo abençoado.
    Bjs..Evanir..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara amica Evanir ci scambiamo messaggi da molto tempo e la nostra amicizia non ha bisogno di prove. Io leggo spesso il tuo blog perché mi piace, ma soprattutto lo leggo per sapere se stai bene.
      Felice domenica ti abbraccio.
      Bjs.
      enrico

      Elimina
  6. Io resto sempre a bocca aperta nel vedere tanta bellezza nell’arte…
    Buona domenica Enrico, e grazie per le tue visite, ti abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi luoghi quasi nascosti dietro facciate un po’ anonime mi emozionano perché sono quasi una scoperta.
      Felice settimana cara Betty, un abbraccio
      Enrico

      Elimina
  7. Ciao Enrico!
    Sono felice. La chiesa è un meraviglioso, costruito in stile manierista.
    Belle immagini.
    Grazie mille.
    Bacio e saluto.
    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Łucja mi fa piacere sapere che hai apprezzato le immagini di questa chiesa che non è molto conosciuta.
      Felice settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. Risposte
    1. Se transitando davanti la chiesa si guarda la facciata, credo che nessuno possa immaginare la ricchezza degli interni.
      Ciao Antonella, buona serata
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM