saluto


sabato 23 ottobre 2010

Auto alimentata a pipì?


Avremo l’auto alimentata a pipì?
Dr. Gerardine G. Botte Director of the Electrochemical Engineering Research Laboratory (EERL)
La ricercatrice dell'Università dell'Ohio ha dichiarato che può rendere molto economiche le auto a Idrogeno, questa fonte di energia è già una realtà, ma al momento la cosa è poco fattibile per l’alto costo; per creare l’idrogeno è necessaria un'altra fonte di energia per nulla trascurabile, l’elettricità.
Il sistema di elettrolisi realizzato dalla ricercatrice e dal suo staff libera Idrogeno dall'urea CO(NH2)2, il maggior componente dell'urina, utilizzando un bassissimo voltaggio (0,27 V), minore di quello necessario per l'elettrolisi dell'acqua (1,23 V), sarebbe, infatti, molto più facile, attraverso degli elettrodi al nickel, isolare l’idrogeno presente nell’urina piuttosto che quello che si trova nell’acqua. Altro vantaggio l'urea si scoglie facilmente in acqua ed è facile da trasportare basta metterla nel serbatoio. Tra i problemi ancora da risolvere la quantità di sale disciolta all’interno, inoltre l’urea è trasformata in ammoniaca molto rapidamente dai batteri e ciò potrebbe limitare in parte la tecnica. La ricercatrice afferma che con un po' di studio si può arrivare a un consumo (di urina) attorno ai 20-25 km/litro.
Ciascuno di noi potrebbe "fare il pieno" da solo?

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM