saluto


venerdì 22 ottobre 2010

Centralia il sottosuolo brucia ininterrottamente da oltre 45 anni


Centralia il sottosuolo brucia ininterrottamente da oltre 45 anni
Forse non tutti sanno che giganteschi incendi che durano da decine di anni si stanno sviluppando nelle viscere della Terra senza che nessuno riesca a spegnerli.
In Cina ogni anno vanno in fumo 10-20 milioni di tonnellate di carbone. Paul van Dijk dell'International Institute for Geo-Information Science and Earth Observation, con un’équipe ha studiato gli incendi sotterranei cinesi, che avvengono soprattutto nella parte settentrionale del territorio, dove vi è una fascia di depositi carboniferi lunga 5000Km e ampia 750 Km. e hanno concluso che ogni anno questi emettono nell'atmosfera 360 milioni di tonnellate di anidride carbonica ovvero il 2 - 3 per cento delle emissioni globali di questo gas serra.
In India Jharia Coalfield è una località a circa 250 Km a nord ovest di Calcutta. In quell'area si estrae carbone dal 1894, ma negli ultimi 15 anni una sessantina di incendi hanno bruciato 40 milioni di tonnellate di carbone.
L'incendio più conosciuto è forse quello scoppiato in una miniera americana. Centralia è una cittadina dello stato americano della Pennsylvania che dista circa 100 Km da Filadelfia, sorta all'inizio dell'Ottocento sopra un enorme giacimento di antracite, (carbone fossile). Nel 1962 contava circa 2.000 abitanti, quando a seguito di un incendio in un pozzo dismesso, usato come discarica illegale, la vena carbonifera prese fuoco. Le fiamme sulla superficie furono estinte con successo, ma il carbone continuò a bruciare sotto terra e i suoi effetti divennero presto visibili anche in superficie con la comparsa di ceneri, nuvole di fumo acre, moria di alberi, scioglimento dell'asfalto, formazione di crepe e voragini, ecc. Nel 1984 il fuoco era completamente fuori controllo e la città fu evacuata. Attualmente l'incendio nel sottosuolo è ancora attivo, e si calcola che lo sarà ancora per altri 250 anni. Oggi, Centralia è una città fantasma dove vivono solo alcune decine di persone.


Turkmenistan, deserto del Karakorum "The Gate of Hell" (La porta dell'inferno). Incendio che brucia da oltre 40 anni

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM