saluto


martedì 5 ottobre 2010

Ostriche perlifere

L'ostrica e la perla
L'ostrica è un mollusco. Vive in colonie numerose fino a una profondità di 40 metri, attaccata agli scogli con la valva sinistra, più convessa e grande di quella destra, che racchiude una carne tenera e prelibata.
Per le perle bianche si utilizza un mollusco chiamato Pinctada Maxima, dalle dimensioni di 25-30 cm. Per le perle nere viene utilizzato un mollusco più piccolo chiamato Pinctada margaritifera.
Il genere e le specie
Alla famiglia delle Pteridae appartiene il mollusco del genere Pinctada, di cui esistono le specie maculata, margaritifera, martensi, maxima, mazatlantica, penguin, radiata e vulgaris. La Pinctada martensi, che vive nei mari del Giappone, raggiunge al massimo i 10 cm di diametro ed è conosciuta come “akoya-gai”. E' utilizzata soprattutto per la produzione delle perle di coltura con nucleo; la madreperla è bianca con sfumature rosate. La Pinctada californica ha dimensioni un poco più grandi della Pinctada martensi ed è diffusa soprattutto nell’America centrale.
 Pinctada margaritifera
La Pinctada margaritifera si diversifica in varie sottospecie: la Pinctada margaritifera cumingi, detta anche ostrica a labbra nere, raggiunge i 26-27 cm di diametro ed è molto comune in Polinesia, soprattutto negli arcipelaghi Tuamoto e Gambier, ma si trova anche nel Golfo del Messico, Panama, nelle isole Cook, Samoa, Tonga, Fiji, Filippine. É utilizzata  per la coltivazione delle perle nere di Tahiti, note come “perle nere dei Mari del Sud”. Il colore della madreperla è grigio-verde metallico, anche molto scuro, e dipende dal colore del mantello del mollusco. Sono presenti quasi sempre anche colori addizionali, come giallo, dorato, rosso bruno, dovuti ai sali minerali presenti nell’acqua del mare. Le sfumature di colore dipendono dal grado di salinità dell’acqua, il riflesso verde dalla quantità di plancton presente.

 Abalone
 Alla famiglia Haliotidae appartiene il genere Haliotis gigantea, noto anche come “awabi” o “orecchia di mare” o “abalone”. Vive nei mari tropicali (soprattutto nei mari del Giappone, della Corea, e nell’Oceano Pacifico) e può raggiungere dimensioni di 25 cm. La conchiglia è caratterizzata da una serie di fori, allineati lungo la carena dell’ultimo ampio giro. L’avvolgimento elicoidale è poco sviluppato e la forma è ovale irregolare. É particolarmente attraente per la superficie ventrale madreperlacea, iridescente, dalle bellissime sfumature verdi, grigie, blu e porpora. Le perle prodotte occasionalmente presentano gli stessi colori della madreperla e sono denominate “perle di Haliotis” oppure “perle abalone”. Perle di colore rossastro si trovano nella specie Haliotis rufescens.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM