saluto


mercoledì 13 ottobre 2010

Qi Gong

Qi Gong  ( esercizio dell'energia vitale; pronuncia ci gun).
Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, oltre ai tre sistemi, circolatorio, linfatico e nervoso del corpo umano, ne esisterebbe un quarto attraverso i canali del quale si diffonderebbe nel corpo una presunta "energia vitale" chiamata Qi (pronuncia ci).
Si tratta di una tecnica volta a facilitare la circolazione della suddetta energia, e a nutrirla, al fine di raggiungere uno stato di benessere psicofisico completo prevenendo così l'insorgere di ogni male, segnatamente a quelli dovuti a indebolimento del sistema immunitario.
La forma attraverso la quale si applica il Qi Gong è quella di una ginnastica dolce che si svolge su quattro livelli:
Esercizi dinamici, per regolare il corpo;
Tecniche di respirazione;
Concentrazione mentale, per regolare la mente;
Emissione di suoni terapeutici, per regolare le emozioni.
Alla base di tutta la cultura cinese, sta la teoria di Yin e Yang che. Compito del Qi Gong è difendere l'armonia e l'equilibrio complessivi onde evitare aggressioni esterne (virus, agenti atmosferici) e interne (le emozioni).
Tutto questo è  coordinato dalla seconda teoria fondamentale cinese che è quella denominata dei Cinque Elementi (acqua, legno, fuoco, terra, metallo). Il rapporto ciclico di questi elementi governa ogni forma vitale e ogni blocco o squilibrio energetico conduce ad uno stato di sofferenza fisica o psichica.
Praticabile da chiunque; deriva dall'antica tradizione taoista,  potenziando la circolazione dell'energia vitale in tutto l'organismo, procura una sensazione di piacevole benessere, aumenta la vitalità e il tono muscolare, distende la spina dorsale prevenendo il mal di schiena, massaggia gli organi interni e stimola il metabolismo.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM