saluto


domenica 10 ottobre 2010

Le Tillandsie


Tillandsia
Per quanto riguarda l'inquinamento elettromagnetico originato da elettrodomestici, computer, stampanti ecc., c'è una pianticella dal nome esotico, Tillandsia, che sembra avere delle proprietà particolari, come quella di assorbire le emissioni elettromagnetiche. Nei paesi dai quali proviene cresce ovunque, anche sui cavi elettrici, nutrendosi - pare - di energia elettromagnetica. E' l'ideale in ufficio, necessita di molta luce e deve essere nebulizzata più volte al giorno. 

********************************************


Le Tillandsie sono tutte epifite, ne esistono moltissime specie. Vivono generalmente sulle cime degli alberi o sulle rocce, nelle zone dove sono più diffuse (centro america) è comune trovarle anche su pali e fili elettrici oltre che sulle antenne televisive. Senza radici, assorbono il loro nutrimento dall'umidità dell'aria, vivendo in ambienti aridi concentrano l'acqua in una peluria grigiastra che assorbe l'acqua, trattiene il pulviscolo e le sostanze che sono presenti nell'aria.
Le Tillandsiae, non vanno "piantate" in vaso, ma semplicemente appoggiate, un pezzo di tronco o un sasso vanno benissimo.
La pianta si adatta ad ogni ambiente meglio se umido purché la temperatura non scenda al di sotto dei 15°C (ottimi la stanza da bagno e la cucina).
Evitare i raggi diretti del sole. In estate nebulizzare spesso le foglie con acqua a temperatura ambiente e possibilmente non calcarea (anche due volte il giorno). Da ottobre ad aprile la pianta va a riposo vegetativo, in questo periodo ridurre le nebulizzazioni a una volta la settimana. Generalmente sono piante sane e non necessitano di antiparassitari.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM