saluto


venerdì 5 novembre 2010

Big Ben, London, United Kingdom

Big Ben  
Il Big Ben fa parte del Palazzo di Westminster, attuale sede del Parlamento inglese che, fino al 1529 era la residenza reale, solo nel 1547 divenne sede del Parlamento.
Il palazzo fu distrutto da un incendio e la costruzione attuale è opera di Sir Charles Barry che lo realizzò, tra il 1840 ed il 1888, in stile neogotico. All’estremità’ settentrionale del palazzo si trova appunto, la Clock Tower, celebre in tutto il mondo con il nome di Big Ben. Si pensa che il nome gli sia stato dato da Sir Benjamin Hall, che era il commissario dei lavori, quando la campana fu installata per la prima volta, nel 1858. Il simbolo di Londra per eccellenza, Big Ben, non è il nome della famosa torre dai 4 orologi alta 106 metri che sovrasta la sede del Parlamento, ma della campana da 13 tonnellate con cui sono battute le ore. La campana grande risale al 1858 e suona l'ora, le quattro piccole battono i quarti d'ora. I quattro quadranti situati su ogni lato della torre hanno un diametro di circa 8 metri, le lancette dei minuti sono lunghe circa 4 metri.
Se è in corso una seduta del parlamento la bandiera sventola sulla Victoria Tower, mentre di notte, si accende una luce sul Big Ben.

*****

Houses of Parliament, London, United Kingdom
Patrimonio dell’umanità UNESCO

Gli edifici del Parlamento si chiamano ufficialmente Palace of Westminster.
Il complesso sorge sul sito del Palazzo Reale di Edoardo il Confessore usato fino a, quando Enrico VIII fece costruire le nuove residenze di Whitehall e St.James.
Di origine Normanna, i muri perimetrali sono ancora quelli del tempo di Gugliemo il Conquistatore che fece di Westminster il suo quartier generale dopo l'invasione dell'Inghilterra avvenuta nel 1066.
Il lavoro più consistente risale al regno di Enrico III (1216-1272) e al progetto del 1245 dell’architetto Henry of Reyns, che elevò il lato orientale. A completare le navate intervenne poi fra il 1376 e il 1399 Henry Yevele, già architetto della cattedrale di Canterbury, e il mastro carpentiere Herland, che realizzò lungo tutta l'unica navata il più bel soffitto ligneo a travi sporgenti mai realizzato, con sculture nelle lunette alle estremità delle travi, e statue dei Re lungo le pareti.
Il palazzo non era fortificato, anche se circondato da una cerchia in muratura con fossato, lungo la quale Edoardo III nel 1365 fece erigere due possenti torri, la Clock Tower e la Jewel.
In seguito ad un catastrofico incendio nel 1512, rimasero indenni solo la Westminster Hall, la St. Stephen Chapel e la cripta.
Tutto è andato distrutto nel grande incendio del 1666 e al suo posto Sir Charles Barry ha ricostruito l'odierno complesso. Per fortuna la meravigliosa Westminster Hall è sopravvissuta. Sicuramente è la più bella 'Great Hall' dell'intera Gran Bretagna e per le sue dimensioni una delle più grandi d'Europa.
Il palazzo fu distrutto nuovamente da un incendio nel 1834, la costruzione attuale è opera di Sir Charles Barry e A.W Pugin che lo realizzarono, tra il 1840 ed il 1888, in stile neogotico, in segno di venerazione e rispetto nei confronti della vicina Westminster Abbey.
Le finestre sono del 1718 e il fossato è stato ripristinato in tempi moderni.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM