saluto


lunedì 1 novembre 2010

Santa Tecla e i Vangeli apocrifi


Tecla una femminista secondo i Vangeli apocrifi
Tecla (Thekla) era una giovane vergine seguace di San Paolo, originaria di Iconio, che accompagnò l’apostolo durante le sue predicazioni in Siria. Donna dai costumi assolutamente casti e votati alla purezza incontrò casualmente Paolo che era in viaggio verso Antiochia. Tecla era fidanzata con Tamiri, ma ascoltando le parole di Paolo che predicava la castità, decise di rompere la sua promessa di matrimonio. Tamiri offeso denunciò lei e Paolo al governatore, che giudicò l’istigazione alla castità, una predicazione molto pericolosa perché in pratica concedeva alla donna la possibilità di gestire la propria sessualità e questo contraddiceva tutte le regole del tempo. Paolo fu condannato alla fustigazione e Tecla fu condannata ad essere arsa viva. Era già stata preparata per l’esecuzione quando un temporale rese impossibile accendere il fuoco e un terremoto scosse la città. Paolo e Tecla riuscirono a fuggire e giunsero ad Antiochia, dove un alto notabile notò la ragazza e se ne invaghì, lei rifiutò le sue attenzioni e fu condannata ad essere sbranata dai leoni. Nell’arena mentre le belve si avvicinavano una leonessa, si frappose fra lei e gli altri leoni e la salvò. Non paga entrò in una vasca, dove c’erano degli squali e si battezzò. Naturalmente gli squali non le fecero nulla ma il fatto eccezionale che colpì tutti, fu che per la prima volta una donna officiava un battesimo, prerogativa assolutamente maschile. Si ritirò quindi in una grotta, dove accoglieva chi voleva seguire i suoi insegnamenti, compì miracoli, fu venerata come una santa e visse fino a tarda età. Nel IV secolo le avevano già dedicato un santuario, a lei era consacrata la chiesa su cui è stato costruito il Duomo di Milano, e lei era diventata il simbolo della volontà femminile, che rivendicava un ruolo attivo sia a livello sociale sia religioso. La sua figura fu poi cancellata dai testi sacri poiché i suoi tentativi di equiparare il ruolo della donna a quello maschile erano uno stravolgimento di ruoli assolutamente inaccettabile.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM