saluto

sabato 23 ottobre 2010

Prahlad Jani 74 anni senza cibo e acqua


Eremita indiano vive senza cibo o acqua.
Lo yoghi Prahlad Jani ha 82 anni è nato in un villaggio nello stato settentrionale del Gujarat, dove vive in una grotta. Il santone racconta che quando aveva otto anni gli apparve la dea Amba Mati che gli toccò la lingua, da allora non ha mai più sentito fame o sete. Jani sostiene che sono 74 anni che non mangia e non beve, vive solo di "energia solare".
La tecnica che permette di raggiungere, tramite il potere mentale, il controllo delle proprie funzioni corporee si chiama «breatharianismo».
Jani che sta benissimo, dal 22 aprile al 6 maggio è stato sottoposto a un accurato check-up, in una stanza isolata di un ospedale di Nuova Delhi, sorvegliata da telecamere 24 ore su 24. Il test é stato condotto da un team di trentacinque specialisti di un istituto appartenente al Defence Research and Development Organisation, interessati a scoprire nuove "tecniche di sopravvivenza". Durante tutto il periodo non ha bevuto o mangiato e non ha urinato o defecato. L’eremita ha trascorso il tempo in meditazione, le uniche attività sono state quelle di lavarsi e fare dei gargarismi.  L’uomo era già stato esaminato nel 2003 e anche allora non avevano risolto il mistero.
La notizia, ovviamente, è stata giudicata antiscientifica e incredibile. E' un asceta o un abile millantatore?


Questo caso mi ha fatto ricordare la storia di Dashi Dorgio Itighilov un  fatto strano di alcuni anni fa




Dashi Dorgio Itighilov
A Ulan-Udé, capitale della Buriazia, è stato costituito già da qualche tempo un istituto intitolato al Lama Itighilov, qui è conservato il suo corpo riesumato nel 2002, l'anno che lui aveva indicato per il suo ritorno. Venerato dalla sua gente e rispettato dallo zar Nicola II, Dashi Dorgio Itighilov, fu la guida del buddismo russo fino al 1927, quando si preparò al lungo sonno, dopo aver assunto la tradizionale posizione del loto, in cui tuttora si trova.
 I resti di Itighilov sottoposti di recente ad esami medico-anatomici, continuano a generare interrogativi irrisolti. Al controllo definitivo, il corpo è risultato animato; oppure Khambo Itighilov non è morto, anche se ha ormai l'età di centocinquant'anni e più. Ciò che ha sorpreso è il fatto che il corpo è nuovamente nella posizione del loto, pur se era stato sepolto disteso. Stando agli esami dei tessuti organici, nel febbraio 2004 sarebbero state rilevate sul corpo caratteristiche da vivente. Nel caso del Lama Itighilov risulta che non vi siano state modificazioni nella composizione chimica né processi di disidratazione, appare intatto a quasi 80 anni dalla morte, di fatto si tratta di un corpo non troppo dissimile da quello di un essere umano vivo, o di una persona morta da 24-36 ore.
Per i fedeli, non ci sarebbe in realtà molto da sorprendersi: la loro convinzione è che il Santo Lama non sia mai morto in senso proprio, ma sia entrato in meditazione, in viaggio verso il Nirvana, per tornare come aveva promesso tra i suoi seguaci -da Buddha reincarnato-

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM