saluto


mercoledì 7 novembre 2012

La leggenda dell’albero di Girla (VA)



La leggenda dell’albero di Girla (VA)
Questa è la leggenda di un antico incantesimo, che narra di un guerriero, un bosco e una strega... 
In un tempo lontanissimo viveva un feroce condottiero che guidava un esercito di sanguinari predoni. I guerrieri erano invincibili e aspettavano sempre fiduciosi gli ordini del loro comandante; qualunque cosa accadesse i fedeli soldati non avrebbero mai fatto un passo senza i suoi ordini.
Un giorno il condottiero si rese conto che l’unica cosa che aveva fatto nella sua vita era portare morte e distruzione. Consapevole dei suoi errori fu colto da un senso di colpa che lo portò al suicidio. Mentre stava morendo gli apparve una strega, aveva capito che il suo pentimento era reale. Lei si avvicinò all’uomo e gli chiese se avesse un ultimo desiderio, lui rispose che almeno per una volta avrebbe voluto essere un portatore di vita e non di morte. La strega decise di esaudire il suo desiderio e trasformò l’uomo e tutti i suoi soldati in alberi.
Da quel giorno, su quei campi che avevano visto solo morte e distruzione, nacque un bosco di faggi. In questo luogo ogni anno un albero germoglia per primo e tutti gli altri come i fedeli soldati di un tempo aspettano la sua fioritura per sbocciare.
L'albero esiste veramente e si trova a Ghirla in Valganna (Varese)



14 commenti:

  1. bella questa leggenda.
    Si può sempre cambiare strada!
    lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le leggende spesso donano un alone di mistero alle cose semplici.
      Ciao Lucia buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Anche le leggende anno sempre qualcosa da insegnarci
    c'è solo da chiederci quanti anni abbia il faggio
    buona serata ciao

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno messo in rete la leggenda ma nessuno dice se è un albero giovane o vecchio.
      Ciao Tiziano buona giornata
      enrico

      Elimina
  3. Il faggio è un albero stupendo, e come ha già detto Tiziano ogni leggenda ha il suo fondo di verità.
    Ho potuto constatare che anche per gli ippocastani della mia città, ce n'è sempre uno che è il primo a mettere le foglioline verdi...che bellezza!

    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita che ci sia una pianta che fiorisce prima delle altre, alcune sembra addirittura che abbiano un calendario incorporato nel loro DNA.
      Ciao Sirio buona giornata
      enrico

      Elimina
  4. Non conoscevo questa leggenda.
    Salutoni a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cavaliere buon fine settimana.
      enrico

      Elimina
  5. Non la conoscevo Enrico... mi piace moltissimo!!!
    Certe storie insegnano sempre qualcosa...
    Ciao, un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
  6. La storia l'ho trovata in rete e mi è piaciuto l'abbinamento con il filmato reale.
    Ciao Betty buon fine settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  7. Le leggende ti fanno fantasticare ed hanno un loro fascino.
    Ciao Adriano buona domenica
    enrico

    RispondiElimina
  8. una leggenda che ti fa riflettere ....bella non la conoscevo

    RispondiElimina
  9. Curioso l'abbinamento che hanno creato con l'albero che ha la fioritura anticipata.
    Ciao Barbara buona domenica, sono felice di averti fra i miei lettori.
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM