saluto


mercoledì 13 ottobre 2010

Antroposofia


Antroposofia
L'Antroposofia è una medicina non convenzionale sviluppata all'inizio del '900 da Rudolf Steiner. Si fonda sul presupposto che l'uomo non si realizzi solo nella sua dimensione fisica, ma anche in quella "soprasensibile".Il medico che orienta la sua professione in senso antroposofico si sforza di cogliere, assieme al paziente, il significato della malattia riguardo alla sua evoluzione corporea, psichica e spirituale, tenendo conto delle leggi intrinseche alla biografia dell’uomo. Il corpo umano sarebbe cioè composto da quattro elementi: il corpo fisico, il corpo astrale (che coincide con il principio psichico), il corpo eterico (responsabile delle facoltà vitali) e l'Io, o essenza spirituale.Qualsiasi turbamento di una di queste quattro entità, sarebbe alla base della malattia, che quindi potrebbe avere anche origine spirituale.
Le cure sono rimedi omeopatici e fitoterapici steineriani, ma anche espressioni artistiche come la pittura, la musica o il disegno.
L'Antroposofia viene consigliata soprattutto per le malattie infiammatorie e degenerative che possono dipendere sia da uno squilibrio fisico che da problemi a livello nervoso o sensoriale.
Strettamente connessa alla medicina antroposofica è la pedagogia curativa, in cui ci si accosta in modo nuovo ed efficace ai problemi dei bambini bisognosi di cura dell’anima e dei portatori di handicap. I rimedi vengono trovati prestando attenzione da un lato all’aspetto individuale dei fenomeni patologici e dall’altro alla stretta connessione evolutiva tra l’uomo e gli altri regni della natura.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM