saluto


sabato 9 ottobre 2010

Forsythia


Forsythia
Forsizia-Oleaceae
Appartiene ad un gruppo di arbusti a crescita abbastanza vigorosa, originari dell'Asia, hanno rami lunghi e piccole foglie lucide, lanceolate verde scuro. All'inizio della primavera compaiono abbondanti fiori giallo-oro. Non tutte le varietà sono utilizzate come bonsai, perché presentano rami poco plasmabili. Solitamente si utilizzano varietà nane come la Forsythia intermedia minigold, o la forsythia ovata tetragold, a fioritura precoce.
Potature: la forsythia tende a sviluppare rami molto lunghi, è quindi meglio procedere a una rilevante potatura subito dopo la fioritura, continuando poi a cimare i germogli durante i mesi di maggio e giugno. Il filo metallico si può applicare tutto l'anno, ma non sempre si ottengono le forme desiderate, perché i rami tornano con facilità alla forma iniziale.
Esposizione: la pianta ama le posizioni soleggiate, anche nei mesi più caldi. Non teme il freddo ma è consigliabile proteggere il vaso nei casi di gelate prolungate.
Annaffiature: la pianta preferisce un suolo piuttosto è quindi opportuno fornire piccole quantità d'acqua molto frequentemente, evitando di inzuppare il terreno. Evitare gli eccessi di concime, basta una somministrazione al mese, Nel periodo successivo alla fioritura è consigliabile utilizzare un concime ad alto tenore di azoto.
Terreno: questi arbusti non hanno particolari esigenze di terreno, crescono bene anche in un buon terriccio universale bilanciato; una composta ideale si prepara mescolando una parte di torba, una di terriccio da compostaggio, due di sabbia e due di argilla. A fine inverno, prima della fioritura, procedere al rinvaso ogni 1-2 anni.
Moltiplicazione: in autunno è possibile prelevare talee semilegnose, da far radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Procedere al rinvaso in vasi singoli la primavera successiva.
In primavera si possono anche seminare i piccoli semi freschi, anche se la crescita è più lenta rispetto al metodo precedente.
Parassiti e malattie: difficilmente è attaccata da parassiti o malattie.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM