saluto


giovedì 21 ottobre 2010

L'enigma della "Primavera"



L'enigma della "Primavera"
Eseguita dal Botticelli pittore fiorentino, intorno al 1478, "La Primavera" è il più celebre dipinto mitologico del quattrocento, ma anche una delle creazioni più misteriose del Rinascimento
Nella composizione sono raffigurati nove personaggi, e l'identità delle figure è stata ormai definitivamente accertata.
 Al centro della composizione Venere stende la mano verso le Tre Grazie, sulla destra Zefiro, il vento della primavera, cinge la ninfa Cloris, che impaurita, tenta di sfuggirgli ma diverrà sua sposa e cambierà il suo nome in Flora, è lei la figura dalla splendida veste bianca decorata di fiori. Dall'alto Cupido scocca una freccia, mentre all'estrema sinistra c'è Mercurio che volge le spalle al gruppo.
Avere assegnato un nome a tutte le figure non significa aver risolto il problema.
Cosa le accomuna?
Il primo che tentò di dare una risposta, fu lo studioso tedesco Aby Warburg. Egli ipotizzò che un titolo più appropriato per il dipinto potesse essere il "Regno di Venere, poiché nella tavola sono riunite figure mitologiche che generalmente sono associate alla Dea della primavera. L'inglese Charles Dempsey, pensa che il quadro sia la raffigurazione non solo della stagione primaverile, ma anche dei tre mesi di cui essa è composta. Il mese dei venti, marzo, sarebbe simboleggiato da Zefiro-Cloris- Flora, Venere Cupido e le Grazie alluderebbero ad aprile, il mese dell'amore, Mercurio rappresenterebbe maggio, dato che il nome di tale mese derivò anticamente da quello di Maia, madre di Mercurio.
 Lo storico dell'arte austriaco Ernst Gombrich, invece, ha interpretato il quadro come la raffigurazione della Venus-Humanitas, figura che il filosofo Marsilio Ficino raccomandava come guida a Lorenzo di Pierfrancesco de' Medici, probabile destinatario del quadro.
"La Primavera", dunque, è la visualizzazione di un dogma filosofico? È la rappresentazione di un ideale paradiso umanistico, immerso nella natura e abitato da un'umanità eternamente giovane e bella? È la raffigurazione di un messaggio simbolico? Rappresenta, secondo un'opinione oggi poco accreditata, un gruppo di giovani che festeggiano?
Il mistero non è ancora risolto.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM