saluto

martedì 5 ottobre 2010

Pirarucu un pesce amazzonico


Pirarucu
Il Pirarucu (Arapaima Gigas) è un pesce predatore le cui origini risalgono al periodo giurassico, è originario del bacino idrografico dell’Amazzonia, può raggiungere i tre metri di lunghezza e i 250 Kg di peso. La specie non è a rischio, si pescano ancora esemplari di oltre due metri e 125 Kg.
Una pesca intensiva sta, però, minacciando la specie e dal 1991, è stata definita la misura minima per la commercializzazione (150 cm), L’apparato respiratorio del Pirarucu è particolare, infatti, quando il livello delle acque è basso e la concentrazione di ossigeno è ridotta il pesce sale periodicamente in superficie per respirare aria.
Il Pirarucu ha una testa piccola rispetto al corpo, occhi grandi, la lingua è molto ruvida, i colori variano nelle tonalità di verde, grigio, e marrone scuro. La carne di Pirarucu quasi priva di lische è consumata fresca, o essiccata e salata. La lingua è utilizzata per grattugiare gli arbusti di guaranà. Le sue squame hanno un diametro di 4,5 centimetri e sono abbastanza forti da essere usate come lima per le unghie e per creare oggetti dell’artigianato locale da vendere ai turisti.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM