saluto


lunedì 8 novembre 2010

Sukhothai Thailandia


Sukhothai Thailandia
 Patrimonio Mondiale dell'Umanità. UNESCO
Distante circa 450 km da Bangkok, la città, il cui nome significa "L’alba della felicità”, è fiorita tra la metà del XIII secolo e la fine del XIV, durante il quale ricoprì il ruolo di capitale della Thailandia.
Ora parco storico, la zona era protetta da tre ordini di bastioni concentrici e da due fossati attraversati da quattro ponti di accesso. All'interno delle mura si possono visitare i resti di numerosi templi, in parte restaurati. Il più grande e importante è il Wat Mahathat. Un buon punto di partenza per la visita delle rovine è il Museo Nazionale Ramkhamhaeng, dal nome del re che, tra l’altro, inventò l’alfabeto thai.
A pochi chilometri da Sukhothai, si trovano le rovine di Si Satchanalai e Chaliang, di grande importanza religiosa per il popolo Thai, risalgono allo stesso periodo storico di Sukhothai e anche queste sono Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM