saluto


martedì 21 dicembre 2010

Parco Nazionale Los Katios (Colombia)


Il Parco Nazionale Los Katios
Patrimonio umanità UNESCO
 Il parco si estende su 72000 ettari e confina con il panamense Parco del Darien, con il quale costituisce una vastissima area protetta. Il Parco si divide in due aree principali: le colline della Serrania del Darien, coperte dalla foresta pluviale, e la pianura umida, inondata dal fiume Atrato e coperta da una foresta tipica delle zone paludose. Los Katios è uno dei luoghi di maggior biodiversità del mondo, con una concentrazione altissima di specie vegetali ed animali per km², è oggetto di studio da parte dell'Università di Bonn. E' una delle zone più importanti del Paese per la coltivazione di banane. Nel Parco prolifera una ricca avifauna: volpi, puma, leoni, orsi e molti altri animali selvatici. Recentemente si è iniziato a sfruttare in maniera intensiva una pianta acquatica  -"arracachos"- per fabbricare della carta molto morbida, mettendo in pericolo l'habitat dei pesci.
Poiché la regione in questione separa per pochi chilometri l'oceano Atlantico da quello del Pacifico, è allo studio la costruzione di un Canale "secco" lungo la valle del Rio Artrato. La stessa area dovrebbe essere attraversata anche dall'Autostrada Panamericana. In questo territorio vivono le popolazioni indigene degli Embera-Katio e le popolazioni nere, meticcie e mulatte che si sono stabilite nelle valli del fiume Cacarica, affluente del rio Atrato. 

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM