saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

venerdì 7 gennaio 2011

Mulu National Park - Borneo malese -

Mulu National Park 
 Patrimonio Mondiale dell’umanità UNESCO.
Nello splendido Parco di Gunung Mulu si possono ammirare: fiumi che precipitano tra gole e dirupi, alberi alti decine di metri e grotte immense come Clearwater che è considerato il più lungo sistema di gallerie naturali esistente al mondo. Situato nella parte settentrionale di Sarawak, il parco copre un’area di 544 km² ricca di montagne di roccia calcarea. Nel parco si trovano: la Deer Cave, (Grotta del Cervo), è il più grande cunicolo naturale sotterraneo del mondo, vi è una cascata alta 140 metri e ospita migliaia di pipistrelli; la Clearwater Cave lunga 51,5 Km e considerata la grotta più lunga del Sud est Asiatico e il Sarawak Chamber, la sala naturale più estesa del mondo, lunga 700, larga 400 e alta 70 metri. Dalla scoperta della Sarawak Chamber –1980- ad oggi gli esploratori hanno tracciato la mappa di numerose altre caverne appartenenti alla fitta rete che si snoda per oltre 200 chilometri sotto la montagna. Un passaggio sotterraneo lungo 75 Km collega la Clearwater alla Winds cave. Molte delle caverne sono oggi aperte al pubblico.
Il Gunung Api, è una montagna calcarea alta 1.750 metri, si trova proprio dietro alla seconda cima più alta del Sarawak, quella del Gunung Mulu alto 2.376 metri. Entrambe le montagne risalgono a più di cinque milioni di anni fa. Su un lato del Gunung Mulu, a un'altezza di 900 metri si trovano i pittoreschi pinnacoli calcarei che s’innalzano fino a 45 metri e che sono stati scolpiti dagli agenti atmosferici. Nel prezioso ecosistema tropicale che ha resistito all'avanzare della deforestazione, hanno trovato rifugio anche i Penang, etnia indigena del Borneo, in passato seriamente minacciati dai mercanti di legname. Grazie alla diversità di habitat naturali, vi sono più di 1.500 specie di fiori, di cui 170 orchidee; vi sono inoltre 10 diversi tipi di Nephentes, le piante carnivore. La vegetazione che copre i pendii più bassi comprende la caratteristica macchia fluviale, nelle zone più interne la brughiera, mentre le regioni più alte sono caratterizzate da una vegetazione più stentata. In queste foreste vi sono 67 specie di mammiferi fra i quali i Gibboni del Borneo e il toporagno nano, uno dei mammiferi più piccoli al mondo, 262 specie d’uccelli, 281 specie di farfalle e centinaia d’insetti e funghi.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM