saluto


venerdì 7 gennaio 2011

La Chapada dos Veadeiros, (Brasile)



La Chapada dos Veadeiros
Riserva mondiale della biosfera UNESCO
Situata nello Stato di Goiàs, Chapada dos Veadeiros è ai confini della città di Alto Paraíso e della Vila de São Jorge, distante circa 250 km dalla capitale federale Brasília, si estende tra gli altipiani del Planalto Central, su una superficie di 655 km². Il punto più elevato del parco è la Serra da Santana (1.650 metri). Ciò che colpisce ad Alto Paraíso è una specie di “energia cosmica” che sembra sia dovuta alla massiccia quantità di cristalli di quarzo che affiorano in tutta l'area, persino la città di Alto Paraiso, sembra sia stata costruita su di un'enorme placca di cristallo. Da una relazione della Nasa di qualche anno fa risulta che, vista dall'orbita terrestre, questa sia la zona più luminosa del nostro pianeta.
Per visitare la Chapada si parte da São Jorge, ex villaggio di minatori, che è la porta d'ingresso al Parco, da qui si può scegliere fra tre percorsi diversi: quello dei canyon, quello delle cascate e quello degli altipiani, tutte escursioni di una giornata. All'esterno del Parco, nei dintorni di Alto Paradiso e São Jorge, esistono numerose bellezze naturali degne di essere visitate. In primo luogo la Vale da Lua (valle della luna), antica formazione di pietra vulcanica nera e bianca, scolpita dal rio Preto che ha creato, lungo tutto il percorso, uno scenario lunare di rocce e piscine naturali formatesi fra buchi e mini grotte. Da citare il Jardim Maytrea, conosciuto tra gli spiritualisti per la sua forza magnetica, e il Jardim zen con il suo scenario composto da pietre e fiori. Il fiume principale del parco è il Rio Preto, un affluente del fiume Tocantins. Lungo il suo corso vi sono numerose cascate, quella del Rio Preto (alte 120 metri) le Cariocas, e splendidi canyon, con pareti alte fino a 40 metri e valli larghe fino a 300 metri. Degni di nota i punti panoramici quali il mirante de Agua Fria o del Pouso Alto, monumento simbolo del punto più alto del Goiàs e il percorso suggestivo del Santuario Raizama. Un’esperienza nuova può essere quella di passeggiare fra le chiome degli alberi, è un percorso lungo tre chilometri su una passerella di legno, sospesa tra gli alberi. La vegetazione della zona è molto varia, con foreste, savane in cui abbondano le orchidee (se ne contano venticinque specie) e altre specie tipicamente brasiliane. La fauna del parco comprende specie in pericolo d'estinzione, come il cervo delle Pampas, il cervo del Pantanal, il crisocione e il giaguaro, oltre ad altre specie come il nandù, il seriema, il coniglio coda di cotone, l'armadillo gigante, il formichiere, il capibara, il tapiro, il tucano dal becco verde e due specie di avvoltoi, il Coragyps atratus e il Sarcoramphus papa.

2 commenti:

  1. Wow, ma 6 stato pure quì ?! Leggendo di tutti questi posti, sembra ke Tu abbia fatto il giro del Mondo, altrimenti non so come Tu possa parlarne, boh !!!

    RispondiElimina
  2. Proprio perché non posso fare realmente il giro del mondo, mi documento con foto articoli e filmati.
    Poi dopo le “Nuove Sette meraviglie del mondo moderno” ora devono eleggere ”Le sette meraviglie della natura” e voglio vedere almeno in foto come sono.

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM