saluto


lunedì 25 ottobre 2010

Le Palais Ideal di Ferdinand Cheval


Le Palais Ideal di Ferdinand Cheval - Hauterives sud della Francia -
E’ una costruzione lunga 26 metri larga14 e alta 10, con camminamenti, scale interne ed esterne, passaggi rivestiti con conchiglie. Molte sono le statue che rappresentano animali o personaggi storici come Giulio Cesare o Archimede. Fra le tante iscrizioni che vi compaiono, una ricorda che la costruzione iniziata nel 1879 terminata nel 1912 costò: "10.000 giorni, 93000 ore, 33 anni di fatiche".
Questo palazzo fiabesco è un misto di stili architettonici differenti che ricordano i templi Indù, le costruzioni con la sabbia, e in certi particolari alcuni castelli bavaresi.
Questo monumento è opera di un solo uomo, Ferdinand Cheval (Charmes-sur-l'Herbasse, 19 aprile 1836 – Hauterives, 19 agosto 1924) un postino che senza alcuna conoscenza dell'architettura e dei materiali da costruzione, realizzò il suo palazzo dei sogni.
Ferdinand lavorava spesso di notte alla luce di una lampada a petrolio utilizzando anche i materiali raccolti nei suoi giri quotidiani come postino; gli abitanti del villaggio lo consideravano un po’ matto. Cheval avrebbe voluto essere sepolto nel suo palazzo ma quando le autorità francesi gli dissero che era impossibile, lui dal 1914 al 1922 si costruì nel cimitero di Hauterives un mausoleo che chiamò: “Tombeau du silence et du repos sans fin” (Tomba del silenzio e del riposo senza fine).
Lo scrittore e poeta francese André Breton e Pablo Picasso espressero apprezzamenti per la sua opera.
Nel 1969, André Malraux, ministro della cultura francese, dichiarò il Palazzo simbolo culturale e patrimonio da proteggere.


Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM