saluto


mercoledì 13 ottobre 2010

Massaggio Tailandese


Massaggio  Tailandese
 La massoterapia tailandese si esprime attraverso varie forme di lavoro sul corpo: pressione, stiramento,  rotazione. .Provoca sensazioni di rilassamento, piacere, flessibilità e giovanilità.
 Massaggio e manipolazione stimolano il flusso di sangue e linfa, riscaldano tessuti, migliorano la flessibilità e alleviano i dolori che derivano da contratture muscolari, logoramento o stress emozionale.
Le espressioni “fluido” e “ritmico” descrivono esattamente l’essenza della massoterapia tailandese che è una fusione di tecniche, ciascuna delle quali ha effetti specifici.  Alcune tecniche effettuano pressione sui muscoli e sulle linee energetiche del corpo (i noti “meridiani cinesi”), mentre le manipolazioni operano torsioni e stiramenti che ricordano le posizioni yoga.
Le pressioni servono a  stimolare la circolazione sanguigna, il drenaggio linfatico e favorire i flussi di energia, le manipolazioni allentano i muscoli contratti e rendono flessibili le articolazioni.
Le profonde pressioni della massoterapia tailandese, mentre comprimono i muscoli, ne stirano trasversalmente il tessuto, col duplice effetto di rompere il tessuto fibrotico stimolando nel contempo la produzione di fibre elastiche. La corrente sanguigna nei capillari aumenta e migliora il flusso di energia del corpo, producendo, tra l’altro, un benefico effetto sulla cellulite.
Le torsioni e gli stiramenti ridonano agilità e flessibilità alle articolazionie vengono eseguiti in molteplici direzioni.  Il massoterapeuta cambia costantemente l’angolo di approccio al ricevente variando le posizioni relative delle diverse parti del suo corpo.
Una regolare applicazione di massoterapia tailandese ristabilisce l’equilibrio nei muscoli e tra gruppi funzionali di muscoli, col risultato di alleviare i dolori, aumentare la flessibilità e migliorare la postura. Prendiamo per esempio i problemi alla schiena. Se non sono dovuti a patologie vertebrali,  sono spesso dovuti a uno sbilanciamento muscolare intorno alla spina dorsale e a un debole flusso energetico. Quando il tono dei muscoli di un lato della colonna non è bilanciato da quello dei muscoli dell’altro lato, possono sorgere difetti posturali. Questo sbilanciamento coinvolge altre parti del corpo, come spalle e anche, e, alla lunga possono apparire mal di testa, sciatica, intorpidimento delle mani, dolori al ginocchio ecc.
Il trattamento, che può durare da una a due ore,
* viene eseguito a terra su di un materassino
* richiede abbigliamento comodo: pantalone leggero e maglietta di cotone
* non vengono usati né olio né creme

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM