saluto


lunedì 4 ottobre 2010

Oarfish - Regalecus Glesne -Pesceremo

L’esemplare della foto qui sopra è lungo 7 metri, fu trovato dai militari della Marina degli Stati Uniti in addestramento a San Diego, California, nella baia di Coronado Island nel 1996. Il pesce era spiaggiato dopo una probabile collisione con una barca.

Pesceremo
E’ un pesce poco conosciuto, da molti è considerato il pesce osseo più lungo del mondo. Le dimensioni sono probabilmente all'origine delle leggende che si raccontano sui mostri marini. Qualche volta scambiato per un serpente di mare l’Oarfish o Pesceremo (regalecus glesne) è detto anche “il re di aringhe”. Il corpo allungato e nastriforme misura 120 cm di circonferenza ed è di colore argento striato da barre oblique scure. La testa tozza è azzurrognola. La bocca è piccola e priva di denti, si nutre di piccoli crostacei filtrati dalle branchie in bocca. Le branchie sono luminose per attrarre i pesci. Viene alla superficie se è ammalato o sta per morire. Ha una pinna dorsale rossa che percorre tutto il suo corpo. Caratteristica la cresta di "raggi" posti sopra la testa e le due lunghe pinne pelviche simili a remi. E’ stato avvistato o pescato in tutti i mari tropicali e temperati e pure nel Mar Ligure. La lunghezza è compresa tra 5 e 9 metri, alcuni dicono che può arrivare a 17 metri e pesare oltre 250 kg. Vive in profondità fino a 200 metri, c’è chi dice che arriva a 1000 metri.

2 commenti:

  1. sembra proprio quello di alcune leggende ....mica lo conoscevo ....grazie enrico .....buona giornata....

    RispondiElimina
  2. Fra meduse giganti, piovre, calamari giganti, megattere, pescetti di questo tipo:-) e chissà quant'altro, c'è un bell'assortimento di pesciolini in fondo agli oceani.:-)
    buona giornata Barbara, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM