saluto

mercoledì 6 ottobre 2010

Pesci che respirano aria

Mangrove killifish o Rivulus Marmoratus Poey 
Questo pesciolino è lungo circa 75 mm e vive nelle paludi salate di mangrovie della Florida, dell’America Latina e dei Caraibi. Un team di scienziati della Florida ha scoperto che, quasi come un anfibio, può sopravvivere ai periodi di siccità anche prolungata, riparandosi fra rami marci, in tane d’insetti, nelle piccole pozze d’acqua, nelle noci di cocco rotte e perfino nelle lattine abbandonate. In queste condizioni le branchie del pesce tratterrebbero le sostanze nutritive e l’acqua, mentre le scorie azotate sarebbero eliminate attraverso la pelle. Il killifish può sopravvivere sulla terra per oltre due mesi senza mangiare, mantenendo in funzione il suo metabolismo, il processo s’inverte quando il pesce torna nel suo habitat naturale. Quest’animale sembra sia l'unico ermafrodito vertebrato capace di auto-riprodursi. Produce le uova, le feconda mentre sono nel suo corpo, poi depone gli embrioni in acqua.
Il Mangrove killifish non è l’unico pesce che respira aria, anche altri possono farlo.





Climbing perch 
E' una specie di pesce persico lungo circa venticinque centimetri, che proviene da Africa India e Filippine. E’ principalmente un pesce d'acqua dolce, anche lui può respirare aria e si muove sul terreno.




Walking catfish
  E' un tipo di pesce gatto del Sud Est asiatico lungo meno di mezzo metro, è un pesce d’acqua dolce che si muove sul terreno ed è dotato di branchie che gli permettono di respirare tanto in acqua quanto fuori.         (è vero che è un pesce-gatto che cammina, ma questa forse esagera A bocca aperta






Perioftalmo - Periophthalmus
Perioftalmidi sono pesci in grado di rimanere a lungo fuori dall'acqua, anche per giorni, sono diffusi fra le mangrovie e gli estuari delle regioni costiere tropicali del Pacifico e dell'oceano Indiano.
Hanno un corpo piccolo, circa 15 cm, con grandi pinne pettorali che usano come zampe quando si muovono sul terreno. Possono fare balzi in avanti, facendo leva con la coda.
Gli occhi, sporgenti in cima al capo, sono mobili. Si nutrono di insetti e crostacei. La femmina sorveglia fino alla schiusa, le uova che depone nel fango.

2 commenti:

  1. Stanotte ho aggiunto 1 importante petizione da firmare & divulgare al mio post natalizio sul pesce-gatto Edo (lo ricordi vero ?!), pro-salvataggio aragoste dagli acquari dei Ristoranti, increscioso spettacolo da abolire assolutamente ! E così ho rivisto questa tua simpatica foto di 1 altro pesce-gatto ed ho deciso d'inserirla lì da me, non ti spiace spero, naturalmente citandoti come fonte !
    Ti ringrazio e t'aspetto x firmare, ciao & alla prox.

    RispondiElimina
  2. Mi ricordo quel post e ho risposto nel tuo sito. Ovviamente quando trovi cose che ti interessano puoi usarle, sono libere. bye bye

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM