saluto


lunedì 11 ottobre 2010

Solanum mammosum - l'albero dei capezzoli


Solanum mammosum
Arbusto alto fino a 120 cm, con fiori a grappolo, frutto di forma conica con lobi, di colore giallo oro a maturazione, lunghi circa 5-6 cm. Originario dell'America tropicale. Cresce in ogni tipo di terreno, da quelli sabbiosi a quelli argillosi. Non tollera terreni con cattivo drenaggio. Si semina tutto l'anno, eccetto i mesi di calura estiva. E’ sufficiente cospargere appena i semi di terriccio e mantenere umido ma senza esagerare.
La pianta è utilizzata per scopi ornamentali, in parte a causa della somiglianza dei frutti ad un seno. E’ usato nel folclore popolare per attrarre la fortuna, a Taiwan si utilizza come un'offerta religiosa.
Prima dell’invenzione del sapone il succo era comunemente usato nei villaggi come un detersivo per lavare i vestiti. La pianta inoltre ha alcune proprietà medicinali: acaricida, fungicida, piaghe dei seni.
Il Solanum mammosum per la forma del frutto che, è tossico, è conosciuto con moltissimi altri nomi, praticamente un nome diverso in ogni paese:
Nipple Fruit, Titty Fruit, Cow's Udder, Apple of Sodom, Morelle Mammée, le fruit aux tétons, Pig face, Uierplant, Appel van Sodom, Love apple, Susumber, Tit fruit, Turkey berry, Tétons de jeune fille, Berenjena de gallina, Berenjena de teta, Tetilla, peito-de-moça, juá-bravo, jurubeba-do-pará, peito de moça, Chucho de vaca, Tinta uma, cocona venenosa, Tintuma, Tinctona, Resalgal, Tintonilla, Cocoán y Chuf-cha, Manzana de amor, Kuheuterpflanze, Nippelfrucht, frutto delle tette, albero dei capezzoli

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM