saluto


venerdì 1 ottobre 2010

Tamandua

Il tamandua
Il tamandua dalle quattro dita (Tamandua tetradactyla) è un piccolo formichiere arboricolo, ma scende anche a terra, diffuso nelle foreste e nelle savane che vanno dal Venezuela all'Argentina settentrionale, le aree preferite sono quelle vicine ai corsi d'acqua. Emanano un forte odore muschiato. Le zampe sono dotate di quattro artigli lunghi e poderosi che usa per scoperchiare i nidi degli insetti di cui si nutre. Esistono tre sottospecie di tamandua dalle quattro dita. Il corpo misura fra i 55 e gli 85 cm, più la coda prensile lunga da 40 a 60 cm.  L'aspettativa di vita in cattività è di circa sei anni. Il colore del manto varia dal giallastro al bruno scuro, sul suo pelo chiaro spicca in maniera solitamente evidente una specie di ‘canottiera’ scura con due bretelle sulle spalle che arriva fino alle zampe posteriori. La lingua lunga circa 40 cm è ricoperta da minuscoli uncini rivolti posteriormente e da una saliva appiccicosa che serve a catturare formiche, termiti, a volte api, miele, occasionalmente uova e vegetali.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM