saluto


martedì 23 novembre 2010

Il giro del mondo di corsa


Robert Garside
conosciuto come "Runningman", è un britannico di 40 anni ed è stato proclamato ufficialmente, attraverso l'inserimento nel Guinness dei primati: “Il primo uomo ad avere fatto il giro del mondo di corsa”. Solo al quarto tentativo è riuscito a compiere l'impresa di correre per 48mila Km attraverso 5 continenti e in 30 nazioni, passando attraverso deserti, foreste e montagne.
Partito nel 1997 da New Dehli in India, è ritornato trionfante nella capitale indiana nell’estate del 2003, dopo cinque anni e otto mesi trascorsi a correre in 30 paesi e numerose città del pianeta.
Durante il suo tragitto ha incontrato diversi ostacoli. In Pakistan è stato rapinato, in Russia è sfuggito a una sparatoria e in Cina è finito per qualche giorno in galera a causa di una questione burocratica; in Messico e a Panama è stato assalito dai ladri, in Colombia si è ritrovato nelle zone di scontri fra guerriglieri ed esercito. Ha dormito nella neve del Himalaya. Ha attraversato deserti, foreste e montagne e, spesso - come ha ammesso - ha trascorso la notte in cella «solo perchè era più sicura». La media che ha cercato di mantenere è stata di circa una sessantina di chilometri il giorno, da percorrere in otto ore: la sua andatura, doveva essere di almeno nove chilometri e mezzo l'ora.
E’ passato anche dall'Italia alla fine del 2002, avrebbe dovuto proseguire per l'Eritrea e poi l'Etiopia, ma a causa del pericolo di mine anti-uomo segnalate in questi paesi Robert cambiò itinerario. Per documentare l'impresa ha raccolto in un pacchetto tutte le ricevute, ha ripreso tutti gli angoli e le città con una piccola videocamera e un apparecchio fotografico.
Il prossimo progetto è attraversare l'Antartide di corsa.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM