saluto


mercoledì 10 novembre 2010

La regina/Faraone Hatscepsut

La regina/Faraone Hatscepsut 1508-1458 a.C.
Tra le donne dell'Egitto il cui nome è rimasto nella storia, troviamo quello della regina Hatscepsut che, alla morte del faraone e sposo Thutmose II, assunse la reggenza in nome di Thutmose III, il nuovo re designato dai sacerdoti di Amon, e si proclamò quindi Re, usurpando, di fatto, l'erede designato.
Fu una grande sovrana e la prima importante donna della storia, che si fece ritrarre con sembianze maschili pur non celando la propria femminilità. Regnò per ventidue anni 1479-1458 aC Promosse una politica di pace, incoraggiando spedizioni commerciali e incrementando l'edilizia. L'architetto Senmut costruì per lei lo splendido tempio di Deir-el-Bahri. Cinquantenne, Hatshepsut uscì misteriosamente dalla scena.
Qualcuno pensa sia stata assassinata dal figliastro che aveva usurpato, ma non ci sono prove. Il suo nome fu poi cancellato da statue e monumenti per ordine di Thutmose III, e il suo sarcofago fu profanato.
C’è voluto più di un secolo di studi e ricerche per dare un volto e una storia alla mummia femminile trovata nel 1903 dall’archeologo britannico Howard Carter in una tomba vicina a Luxor nella tomba contrassegnata come KV60 (King Valley), a fianco di un sarcofago con la mummia di Sitra, nutrice della regina.
Ora sappiamo che si tratta della regina Hatshepsut. La prova è venuta dall’analisi di un molare perfettamente conservato che era racchiuso in un vaso canopo dove erano stati sigillati parte degli organi interni di Hatshepsut, come testimonia il cartiglio inciso sul contenitore che riporta, scritto in geroglifico, il nome del faraone donna.
Gli scienziati ne hanno tracciato l'identikit, i suoi segni particolari e la sua età compresa tra i 40 e i 50 anni.
La regina Hatshepsut, la figlia più giovane di Thutmose I e della Grande Sposa Reale Ahmose, era una donna molto forte, in occasione della sua incoronazione a regina, non accettò di essere nominata reggente a tempo limitato, nell’attesa di lasciare la corona al figliastro e Hatshepsut si autonominò reggente insieme a Thutmose III, si attribuì tutte le prerogative ed i titoli della sovranità e relegò in secondo piano il figliastro.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM