saluto


giovedì 18 novembre 2010

La Skystone


La Skystone
Nel 1990 Angeli Pitoni ha scoperto in Sierra Leone (Africa occidentale) l’esistenza di una anomala pietra azzurra che egli ha poi portato ad analizzare presso diversi laboratori nel mondo. Gli esami effettuati ai laboratori dell’università di Ginevra, della Sapienza di Roma, di Utrecht, di Tokyo e di Freiberg affermano tutti la stessa cosa, cioè che la pietra azzurra ”non esiste” perché non è neanche simile a qualsiasi tipo di roccia conosciuta in natura. Di conseguenza deve trattarsi di una pietra artificiale.Si tratta di un "minerale" che risale a 12 mila anni fa, è di colore azzurro, ha una struttura artificiale e si trova vicino a statuine di origine sconosciuta (risalenti a 11-12 mila anni fa) chiamate “Nomoli”. Le statuine rappresentano strani esseri simili a gnomi deformi e sono considerati dagli indigeni Kiui come i ritratti degli angeli caduti; accanto a loro si rinviene sempre uno strano minerale azzurro-turchese con sottili venature bianche. La sua composizione è risultata essere oltre il 77% di ossigeno, e il rimanente per la gran parte essere carbonio, silicio, calcio, sodio. La composizione della Skystone la rende simile a quella di una specie di cemento o di stucco, e sembra che sia stata colorata artificialmente. Gli indigeni del luogo della scoperta già conoscevano tale pietra, poiché a volta essa saltava fuori quando scavavano buche nel terreno.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM