saluto


giovedì 18 novembre 2010

Microtecnologia preistorica in Russia


Microtecnologia preistorica in Russia
Alcuni cercatori d'oro avrebbero trovato degli strani oggetti microscopici dalla forma a spirale nel fiume Narada che si trova sul lato orientale degli Urali. I ritrovamenti sono avvenuti negli anni 1991-1993 in strati geologici non profondissimi ma sufficientemente antichi da rendere “impossibile” la presenza in essi di manufatti tecnologici e riguardano oggetti di vari metalli: i più grandi sono di rame, mentre i più piccoli e quelli piccolissimi sono composti di metalli rari quali il tungsteno e il molibdeno. La grandezza varia da un massimo di 3 cm fino a 0,003 mm. Questi oggetti misteriosi sono stati analizzati dall'Accademia Russa delle Scienze di Syktyvka Mosca e S. Pietroburgo ed anche da un istituto scientifico finlandese, che hanno notato che la somiglianza con i prodotti della nostra "micro-tecnologia" è impressionante e pare che abbiano scritto che i dati a disposizione sarebbero compatibili con un’origine artificiale extraterrestre. La datazione di questi oggetti li fa risalire a un'età tra 20.000 e 318.000 anni fa secondo la profondità e i luoghi di ritrovamento.
Siamo sicuri che non si tratti di prodotti di scarto dell'industria contemporanea, scaricati illegalmente nel fiume e poi ritrovati sul greto e non in profondità?

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM