saluto


martedì 2 novembre 2010

La torre di Pisa


La torre di Pisa 
Il Campanile o Torre pendente, è conosciuto per la bellezza della struttura architettonica e la singolare pendenza che ne fa un vero miracolo di statica. Si tratta di un campanile costruito nell'arco di due secoli (in tre diverse fasi di lavoro) a partire dalla fine del XII secolo. Si trova nella celeberrima Piazza dei Miracoli a Pisa; la Torre, interamente rivestita di marmo bianco, ne è il gioiello. Iniziato nell'agosto 1174, come documenta un'iscrizione a destra dell'ingresso, ( tale data si riferisce al calendario pisano che iniziava il 25 marzo, nel giorno dell'Annunciazione' e quindi in anticipo di quasi un anno sul calendario tradizionale) rimase interrotto a metà del terzo piano a causa di un cedimento del terreno.
Secondo il Vasari i lavori furono iniziati da Bonanno, ma secondo recenti studi, la paternità di questa prima fase dei lavori, è da attribuirsi a Gherardo di Gherardo.
Nel 1275 I lavori, ai quali presero parte Giovanni di Simone e Giovanni Pisano, ripresero con l'aggiunta di altri tre piani secondo una linea che tende ad incurvarsi in senso opposto alla pendenza, nel tentativo di correggerne l'inclinazione. Nella seconda metà del Trecento, forse per opera di Tommaso Pisano (1350-1372) fu aggiunta la cella campanaria dove vi sono sette campane databili dal sec. XVII al XIX.
A pianta circolare, interamente rivestita in marmo bianco, la Torre ha uno stile architettonico analogo a quello dell'abside del Duomo; sopra un primo ordine di arcate cieche su semicolonne vi sono sei ordini di loggette e la cella campanaria cilindrica, di diametro inferiore, con aperture inquadrate da arcate cieche e coronamento ad archetti pensili.
 Ai lati della porta d'ingresso, sopra la quale era una Madonna col Bambino attribuita ad Andrea Guardi (ora nel Museo dell'Opera del Duomo), vi sono due fasce figurate (mostri e animali) e un bassorilievo (navi e un faro), copia di quello più antico murato presso la porta di S. Ranieri.
Alta56 metri, la pendenza della torre, dovuta a cedimento del suolo, è di circa 5° e 30' verso sud, corrispondenti a circa 2,95 metri di strapiombo tra la prima e la settima cornice; lo sprofondamento medio della base è di circa 2,25 metri.
Grazie ad interventi di consolidamento iniziati nel 1990, l’inclinazione è diminuita, consentendo di nuovo ai visitatori di potervi salire.
L'interno del campanile ha la forma di un pozzo cilindrico. Una scala a spirale, composta di 294 gradini, aperta a ogni piano da un'uscita verso la corrispondente galleria anulare esterna, sale alla terrazza al di sopra dell'ultimo piano, nella cella campanaria.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM