saluto


domenica 12 dicembre 2010

La fame nel mondo


I dati sulla fame nel mondo
 La fame può coesistere con i granai pieni, un dato di fatto, sconcertante, che induce a riflettere e ad attivarsi per cercare di colmare il baratro esistente fra le popolazioni che muoiono di fame e quelle che vivono nell'eccedenza alimentare. Le risorse della terra, considerate globalmente, sono in grado di nutrire tutti i suoi abitanti, il cibo disponibile pro capite a livello mondiale è addirittura aumentato del 18% circa nel corso degli ultimi anni. All'interno dell'Unione Europea assistiamo a fenomeni aberranti in nome delle leggi di mercato, tonnellate d'eccedenze alimentari che sono stoccate e lasciate marcire Oggi, il 10% dei bambini che vivono in paesi in via di sviluppo, muore prima di aver compiuto cinque anni. in questo caso, il dato è migliorato rispetto al 28% di cinquanta anni fa. Nonostante queste siano le cause di cui si sente più spesso parlare, carestia e guerre causano "solo" il 10% dei decessi per fame. La maggior parte è causata da malnutrizione cronica. Sovente, alle popolazioni più povere, basterebbe poco per riuscire a coltivare sufficienti prodotti commestibili e diventare autosufficienti: semi di buona qualità, attrezzi agricoli adatti e l'accesso all'acqua. Molti esperti pensano che il modo migliore per alleviare la fame nel mondo sia l'istruzione. Le persone istruite riescono più facilmente ad uscire dalla spirale povertà = fame.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM