saluto


martedì 28 dicembre 2010

Parco Nazionale Kakadu - Australia


Parco Nazionale Kakadu
Australia - Territori del nord - 171 Km a est della città di Darwin.
Superficie: 19.804 km²
Patrimonio dell'Umanità UNESCO

A meno di tre ore di strada da Darwin s’incontra il parco di Kakadu caratterizzato da bellissime cascate che formano specchi d’acqua, coperti di ninfee dove vivono enormi coccodrilli.
Vi sono paludi, acquitrini e pozze d'acqua, dovute alla presenza di diversi fiumi, come il South Alligator, ma anche zone desertiche, selve tropicali, massicci di arenaria e moltissime specie sia animali sia vegetali.
Nel parco si trovano numerose testimonianze della cultura degli aborigeni, che da millenni abitano queste zone, qui, si erge il quasi inaccessibile altopiano di Kakadu-Arnhemland. L’altopiano formatosi in milioni di anni possiede ambienti naturali e spettacolari che includono: gole, crepacci, grotte e arcate. Nel parco sono stati tracciati numerosi percorsi da fare in fuoristrada e varie zone adibite a campeggio presso le località di maggior interesse.
Il Kakadu è un vero e proprio museo all'aperto. Studi archeologici dimostrano che gli aborigeni abitano in Kakadu da 50.000 anni. Sono numerose le grotte decorate con dipinti realizzati con l'ocra. Figure antichissime, alcune delle quali risalgono a diciotto mila anni fa, che raccontano le leggende e le tradizioni dei nativi.
L’animale che più caratterizza il parco è il coccodrillo marino. Può raggiungere i sette metri di lunghezza e 1.200 kg di peso, è il più grande rettile del mondo e i locali ne hanno fatta un'attrazione turistica.
C’è anche il coccodrillo d'acqua dolce, ma non supera i due metri. Negli specchi  d’acqua si radunano pellicani, aironi e cormorani. Ci sono uccelli dall’aspetto strano come gli jabiru, mentre i più comuni sono i galah, piccoli pappagalli rosa e grigi presenti in ogni zona del Kakadu, falchi pescatori, aquile di mare, nibbio bruno, anatre di tutti i tipi, pesci, vi sono anche canguri wallabie, wallaroo, opossum e migliaia di volpi volanti.
Gran parte della vegetazione arborea è composta di eucalipti, mentre lungo la costa e gli estuari dei fiumi abbondano le mangrovie e le distese di salicornie. Gigli d'acqua e falaschi caratterizzano le paludi. Interessanti le melaleuca, alberi dalla corteccia cartacea. Sono una specie di farmacia naturale, pestando le loro foglie, gli aborigeni ricavano una sostanza molto efficace come disinfettante. Il parco Kakadu è uno dei pochi luoghi che ha un duplice novero nell'elenco delle località Patrimonio Mondiale dell'Umanità, è presente sia per le sue connotazioni naturali sia per quelle culturali.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM