saluto


domenica 2 gennaio 2011

Stop ai sacchetti di plastica, termometri con il mercurio, lampade ad incandescenza




Stop ai sacchetti di plastica
Il Consiglio dei Ministri ha confermato lo stop all’utilizzato dei sacchetti di plastica dal 1 gennaio 2011, senza proroghe e lo smaltimento delle scorte sarà «graduale». Non è certo un provvedimento inatteso era stato previsto già nel 2007, quindi, il tempo per stabilire regole precise ci sarebbe stato. Fin qui tutto bene, ma non si conoscono quali sono esattamente le caratteristiche che deve avere un sacchetto biodegradabile, quali le sanzioni per chi non rispetta le regole, quali i tempi per lo smaltimento delle scorte. Fino ad oggi i sacchetti erano riutilizzati per la spazzatura, ora sembra, che per il momento, si possano riutilizzare solo per quella inorganica. La spazzatura umida dove la mettiamo? Il decreto ha messo al bando, da subito, anche i sacchetti grigi che si vendono per le pattumiere domestiche?  Per concludere, il provvedimento sarà anche giusto, ma un po’ di chiarezza non guasterebbe!
********************************************
In maniera incruenta avevamo già dato l’addio al termometro con il mercurio:


Il termometro con il mercurio è morto.
Dal 3 aprile 2009 i vecchi termometri con il mercurio non possono più essere commercializzati. E’ entrato in vigore il decreto ministeriale del 30 luglio 2008, in attuazione di una direttiva CE emanata per eliminare l’uso del mercurio, ritenuto pericoloso per la salute e per l’ambiente. Manometri, barometri, sfigmomanometri (per misurare la pressione) potranno essere venduti fino al 3 ottobre2009. Ovviamente possiamo continuare a usare il nostro caro vecchio e preciso termometro che teniamo in casa.
 Ferdinando II de' Medici nel 1654 fu la prima persona che ideò un termometro chiuso che utilizzava una miscela di acqua e alcool, ma fu il fisico tedesco Daniel Gabrici Fahrenheit che nel 1714 attuò un’evoluzione decisiva passando all’utilizzazione del mercurio che ha il pregio di espandersi e contrarsi in maniera uniforme col variare della temperatura. Il suo termometro fu il primo a poter misurare la temperatura con sufficiente precisione, tanto da essere utile agli scienziati, e per quasi trent'anni la sua scala Fahrenheit fu comunemente usata per misurare le temperature.
Nel 1742 l'astronomo svedese Anders Celsius suggerì di stabilire a zero gradi il punto di solidificazione dell'acqua e a 100gradi il punto d'ebollizione. Questa scala fu poi chiamata dal 1948 scala Celsius e ora è utilizzata in quasi tutto il mondo USA esclusi.
*************************************************
E stiamo abbandonando le lampadine ad incandescenza:


Stop alle vecchie lampadine a incandescenza.
Da oggi 1sett 2009, in base alle decisioni prese dal Parlamento europeo, le lampadine a incandescenza da 100 watt, troppo dispendiose in termini di energia, spariscono dal commercio in tutta l'Unione Europea. Le vecchie lampadine da 100 watt potranno essere vendute fino all’esaurimento delle scorte. Tra un anno seguirà lo stop alle lampadine da 75 watt, tra due anni da 60 watt e, infine, entro il primo settembre 2012 dovranno sparire anche quelle da 40 e 25 watt. Dovremo quindi abituarci ad usare solo lampade a basso consumo energetico.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM