saluto


martedì 11 gennaio 2011

Un giorno in mutande in metrò


Anche quest’anno si è svolto il «No Pants Subway Ride». Sono ormai numerose le città, dove si svolge l’evento durante il quale per un giorno si viaggia in mutande sulla metropolitana. Lo scopo dichiarato è suscitare un sorriso nei concittadini-pendolari. L'idea di andare tutti in mutande per un giorno sulla metropolitana nasce nel 2002, quando al «No Pants Subway Ride» parteciparono soltanto sette persone.

*****

edizione: gennaio 2007
Today I Forgot My Pants
I passeggeri della linea 6 che collega Brooklyn a Manhattan non devono essersi stupiti più di tanto, dal momento che questa è la sesta edizione. Lo scopo: «Far ridere la gente triste e stressata che prende la metropolitana». Coinvolte 300 persone a gruppi di 25.
 Organizzata dal gruppo di attori comici Improv Everywhere, capeggiato da Charlie Todd, l'idea di viaggiare in metro senza gonna o pantaloni è nata per far divertire turisti e residenti della Grande Mela che, solitamente, reagiscono col sorriso allo scherzo.
Quattro le regole da rispettare: non indossare pantaloni o gonne, avere le mutande, comportarsi come normali viaggiatori e, se qualcuno chiede spiegazioni, rispondere dicendo solamente «Today I forgot my pants» («Oggi ho dimenticato i pantaloni»).
L'iniziativa, che ha avuto un grande risalto sulla stampa americana, è partita nel 2002.
Anche questa volta, diversi partecipanti sono stati fermati e una trentina sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di «atti osceni in luogo pubblico».

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM