saluto


sabato 26 febbraio 2011

Rapporto Unicef: "La condizione dell'infanzia nel mondo 2011"






 "La condizione dell'infanzia nel mondo 2011"


In questo periodo sono circa 150 milioni i bambini tra i 5 e i 14 anni impegnati nel lavoro minorile l’incidenza maggiore, si ha nell'Africa sub-sahariana e in ogni momento sono più di un milione i bambini detenuti dalle forze dell'ordine. Quasi la metà degli adolescenti in età di scuola secondaria non la frequenta. Le percentuali più basse si registrano in Africa orientale e meridionale, dove solo il 24% per i ragazzi e il 22% delle ragazze frequentano. Talvolta gli adolescenti sono reclutati da gruppi militari, per portare armi, combattere o per essere abusati come schiavi sessuali o di altro genere. Altro dato preoccupante: più di 70 milioni di bambine e di donne tra i 15 e i 49 anni hanno subito mutilazioni genitali. I casi d'infezione da Hiv sono complessivamente sempre molto elevati e un terzo di tutti i nuovi casi di sieropositività riguarda giovani tra i 15 e i 24 anni. Nei paesi in via di sviluppo una ragazza adolescente su cinque è sposata o convivente, la percentuale sale al 28% in Asia meridionale e addirittura fino al 59% nel Niger. I matrimoni precoci riguardano coppie, dove almeno uno degli sposi abbia massimo 19 anni. Nell’Asia meridionale e in Africa sub-sahariana l'età scende a 15/18 anni e il 25% delle donne tra i 20 e i 24 anni ha partorito prima dei 18 anni.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM