saluto


martedì 7 giugno 2011

World Ocean Day - Giornata Mondiale degli Oceani


World Ocean Day
La “Giornata Mondiale degli Oceani” fu proposta dal governo del Canada nel corso della Conferenza Internazionale su Ambiente e Sviluppo tenutasi a Rio de Janeiro nel 1992 .
Solo nel 2008, l'UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente) decise che, dal 2009, l'8 giugno sarebbe stato designato ufficialmente dalle Nazioni Unite come "La Giornata Mondiale degli Oceani”. Questo evento serve a ricordarci che gli oceani sono essenziali per la salute del nostro pianeta, sono una parte critica della biosfera, e una fonte primaria nell'alimentazione.
Secondo i dati del WWF internazionale i principali nemici degli oceani e quindi di tutto il pianeta sono:
*La pesca eccessiva: il 76% degli stock di pesce del mondo sono già sfruttati e ogni anno notevoli quantità di pesce catturato accidentalmente, insieme con altri animali come delfini, tartarughe marine, squali e coralli, muoiono per pratiche di pesca inefficienti o illegali.
*Il turismo e lo sviluppo costiero: Il 60% della popolazione mondiale abita nel raggio di 60 km dalla costa. Inoltre, l'80% del turismo interessa aree costiere, con spiagge e barriere coralline.
*I trasporti commerciali: Il 90% degli scambi fra i paesi avviene via mare, 50mila navi mercantili solcano gli oceani, con rischi di fuoriuscite di carburante, contaminazione dovute alle acque di zavorra o sostanze chimiche delle vernici.
*L'inquinamento: L'80% dell'inquinamento marino deriva da attività terrestri, dalle buste di plastica e immondizia di vario genere, agli scarichi fognari, ai pesticidi.
*I cambiamenti climatici: Questi generano un rialzo delle temperature dei mari, scioglimento dei ghiacci con conseguente innalzamento dei livelli delle acque, acidificazione degli oceani, eventi meteorologici estremi.
* Gli impianti offshore: Trivellazioni e ricerche di carburanti fossili, piattaforme petrolifere e di gas sono una minaccia costante e il disastro del Golfo del Messico, ne è stata una prova.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM