saluto


sabato 28 gennaio 2017

Mosca, picchiare moglie e figli non sarà più un reato


Notizia letta ora su http://www.repubblica.it/  

L'ho riportata con il copia /incolla, ma STENTO A CREDERCI 

Mosca, picchiare moglie e figli non sarà più un reato
Il testo di legge rimuove dal Codice penale russo il reato di “percosse in famiglia” declassandolo a un illecito amministrativo punibile con un’ammenda tra i 5mila e i 30mila rubli (80-470 euro). L’arresto da 10 a 15 giorni o 60-120 ore di servizio civile. La violenza domestica resterà punibile con 2 anni di carcere solo se ripetuta più volte nello stesso anno o motivata da odio o teppismo.

dalla nostra corrispondente ROSALBA CASTELLETTI

12 commenti:

  1. Ciao Enrico, speriamo che sia una bufala altrimenti stiamo ritornando all'età della pietra
    buon fine settimana, Tiziano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Violenze ed abusi su donne e minori sono una piaga mondiale è assurdo depenalizzare il reato.
      Ciao caro Tiziano buona domenica.
      enrico

      Elimina
  2. Anche io non ci potevo credere quando ho sentito la notizia... tutto vero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il comportamento criminoso delle violenze in famiglia può variare da Paese a Paese, ma non credo che la Russia sia un paradiso dove il fenomeno è inesistente, perciò la legge mi sembra sbagliata.
      Buona domenica cara Mariella un abbraccio.
      enrico

      Elimina
  3. Invece di andare avanti, si va indietro e a rimetterci sono sempre e solo le donne... ahimè! Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenuare la gravità del reato non è certo il modo migliore per tutelare donne e minori. I violenti devono sempre essere puniti in modo esemplare.
      Ciao cara Anna buona domenica, un abbraccio.
      enrico

      Elimina
  4. Sono allibita. Avevo sperato si trattasse di una delle tante bufale in circolazione sul Web, ma a quanto pare si tratta di una deplorevole realtà.

    RispondiElimina
  5. La notizia è stata riportata da quotidiani e TV perciò temo sia verissima.
    Ciao Krilù felice settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  6. Purtroppo non ci stupiamo nemmeno più, questo è forse l'aspetto più importante, quello che non vedo è la reazione all'indignazione, no dico il wwf ma qualcuno di rappresentativo che dica qualcosa contro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo in rete, MA NON SO SE E’ UN DATO ATTENDIBILE, che la Russia è il paese con uno dei più alti tassi di donne uccise da un proprio famigliare, oltre 12.000 nel solo 2016. In un Paese in cui come in molti altri, esiste la piaga della violenza famigliare, depenalizzare il reato è assurdo.
      Ciao Carmine buona giornata
      enrico

      Elimina
  7. Buona notte caro amico.
    Oggi vi ringrazio per la cura dedicata alla mia persona, anche se
    Posso vedere così poco.
    Credo in God'll presto ritorneremo amore i miei amici,
    Ho sofferto molto in questi tempi di lotta nella mia vita.
    Caro amico.
    E 'stato con tristezza che ho letto una cosa contro le donne
    È il risultato di un Polica sporca e cavernosa esistenti oggi nel mondo.
    Queste persone non hanno Dio nel cuore è che questa legge si applica a loro moglie così?
    La schiavitù è indietro e meglio mai cessato di esistere.
    Forte abbraccio con tutto l'affetto.
    Il tuo amico a sempre.Evanir.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara amica Evanir mi spiace sapere delle tue sofferenze e spero che tutto si risolva nel modo migliore.
      In questo post si parla di un problema grave che riguarda il mondo intero. C’è da chiedersi se chi fa certe leggi non ha una madre, una moglie, una sorella, dei figli da proteggere, ma forse anche loro usano violenze in famiglia.
      Un amichevole abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM