saluto


sabato 3 febbraio 2018

Il panettone e San Biagio


 Il 3 febbraio festa di San Biagio a Milano si mangia una fetta di panettone che i più tradizionalisti hanno conservato dalle feste di Natale. 
Non so se la tradizione è diffusa anche in altre città.
San Biagio vescovo e martire, era un medico armeno, vissuto nel III secolo d.C. Narrano che compì un “prodigio” quando una madre disperata gli portò il figlio morente per una lisca che gli si era conficcata nella gola. Biagio fece ingoiare al bambino una grossa mollica di pane, questa scendendo in gola, rimosse la lisca salvando il ragazzo. Ovviamente questo semplice intervento fu considerato miracoloso e lui divenne il santo protettore della gola.

Questa è la leggenda da cui nasce la tradizione popolare:
Una donna prima delle feste Natalizie portò a un frate un panettone, perché lo benedicesse per il pranzo di Natale. Il frate era impegnato e le disse di lasciarglielo e passare nei giorni successivi . 
La donna si dimenticò del panettone e il frate golosone pensando che non sarebbe più tornata, cominciò a sbocconcellarlo e piano piano lo mangiò tutto. La donna il 3 febbraio si ricordò del panettone, il frate quando la vide arrivare stava già per scusarsi, quando scoprì che nell’involucro ormai vuoto era ricomparso un grosso panettone.
Il miracolo fu attribuito a San Biagio, da qui nacque la tradizione di mangiare il 3 febbraio una fetta di panettone per proteggere la gola.

>MILANO< click

8 commenti:

  1. Caro Enrico, sai che non conoscevo questa interessante tradizione!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono antiche tradizioni popolari tramandate prima dai nonni e poi dai genitori.
      Buona domenica caro Tomaso, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Qui a Verona non si fa questa usanza, nei negozi si trovano già la colomba di pasqua :D ... caro Enrico abbi un buon fine settimana, finalmente posso mettere anche gli Emoji bussi 💋 Rebecca 💛🌻

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già le colombe? Prima che arrivi Pasqua saranno già volate via :-)
      A Milano in questa data qualche volta ho visto offrire due panettoni precisando che uno era della produzione natalizia.
      Felice domenica cara Rebecca, un abbraccio, bussi
      enrico
      Brava metti gli emoji così te li frego 😏💋💛

      Elimina
  3. Da noi si usa benedire panettoni , biscotti, pane, per San Biagio, per proteggere la gola, appunto. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia madre salvava un po' del panettone natalizio per questa ricorrenza.
      Felice domenica cara Mirtillo, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. I parenti milanesi del mio compagno hanno sempre parlato di far benedire un'avanzo di Natale, i miei qua nel varesotto invece a Natale si son sempre abbuffati e per San Biagio ne inaugurano uno nuovo! Golosoni hehehe...

    RispondiElimina
  5. In centro città ho visto pasticcerie che abbinavano un panettone fresco a una fetta del "vecchio" panettone natalizio. Questo si chiama senso degli affari ahah.
    Ciao Anna, felice giornata.
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM