saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.com/

martedì 30 giugno 2020

Ponticella - Castello Sforzesco


La Ponticella (sale IX e X nel Museo d’Arte Antica)
La Ponticella forse progettata da Bramante fu fatta costruire da Ludovico il Moro nel 1465 serviva probabilmente per collegare gli appartamenti ducali con le mura della Ghirlanda oggi scomparse, e con il Barco, la riserva di caccia oggi parco Sempione.
 La costruzione è composta di un porticato caratterizzato da colonnine e da tre salette nelle quali la decorazione pittorica, forse commissionata a Leonardo è sparita, si notano nelle tre sale quattordici lunette con ritratti degli Sforza eseguiti attorno al 1530. Sembra che Ludovico il Moro trascorse qui il periodo di lutto per la prematura morte della moglie Beatrice d’Este e per l’occasione fece tappezzare le stanze di nero. In due lettere del 1498 il Duca disperato per la morte della moglie, definiva “negre” queste sale che sono ancora chiamate ”salette nere”.
La “Ponticella” subì una parziale ricostruzione nell’Ottocento da parte di Luca Beltrami (1854 – 1933.)

10 commenti:

  1. Oddio, le sale negre tappezzate di nero mi ricordano un racconto di Poe!!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poe però nella "Maschera della morte rossa" alle stanze nere è arrivato 350 anni dopo.😊
      Ciao Moz-
      Buona giornata.
      enrico

      Elimina
  2. Caro Enrico, ci sono stato tante volte a Milano, ma veramente visitato il Castello Sforzesco mai!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una curiosità che riguarda solo una zona un po' defilata del castello.
      Ciao caro Tomaso buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Il Castello è tutto da scoprire, quante volte lo abbiamo visitato anche con i bambini della scuola, un luogo bellissimo e ricco di storia e fascino, forse perché adoro i castelli. Ciao Enrico, buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Napoleone avrebbe voluto abbatterlo, meno male possiamo visitarlo ancora, girare per le stanze e ammirare le opere che conserva.
    Buona giornata cara Sinforosa, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  5. I castelli hanno sempre un grande alone di fascino e mistero.
    Tanti saluti Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La maestosità delle costruzioni, gli arredamenti, gli amori, le feste, le congiure di palazzo….rendono un po’ speciali questi luoghi.
      Ciao Lucia felice giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Caro amigo Enrico gostei muito desta sua postagem, que dá a todos nós a satisfação de poder admirar essas jóias arquitetônicas. Grato pela partilha.

    Uma boa quinta-feira Enrico.

    Um abraço.

    Pedro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico Pedro ti ringrazio per il gentile commento.
      Felice giornata, un abbraccio.
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM