saluto


martedì 5 ottobre 2010

Pinna nobilis


Pinna nobilis
La Nacchera o Pinna, è il più grande Mollusco Bivalve del Mediterraneo
Specie a conchiglia cuneiforme, le cui valve uguali hanno una forma triangolare e possono raggiungere i 100 cm di lunghezza. La superficie esterna è fortemente incrostata e presenta una colorazione brunastra. L'interno delle valve è liscio, madreperlaceo, di colore rossiccio lucente.
La biologia è poco nota. Si nutre per filtrazione di particelle alimentari sospese in acqua. Si trova sui fondali sabbiosi tra le praterie di Posidonia oceanica dai 3 m, ai 30 - 40 m di profondità. Ospita nel suo interno, tra il mantello e le valve, il crostaceo simbionte Nepinnotheres pinnotheres ( "Granchio pisello" ).
Questa specie, un tempo molto comune, oggi è diventata rara. La nacchera possiede una ghiandola specifica che produce una sostanza gelatinosa che, a contatto con l'acqua, si trasforma in una matassa filamentosa.(bisso)
 In alcune regioni il bisso viene lavorato per la creazione di tessuti.
Il bisso o anche seta di mare - così è denominato questo tessuto, oggi caduto in disuso, indossato da faraoni nell'antico Egitto - è persino citato nella Bibbia,  si narra che Re Salomone non potesse farne a meno.
È sottile, bruno, dorato, con proprietà ignifughe e antiallergiche.
Chiara Vigo, una delle ultime tessitrici, afferma che il bisso è delicatissimo e non può essere lavorato sui moderni telai. E l'orditura sulla tela di lino deve essere fatta a mano.
Un suo lavoro, esempio famoso di manufatto, è il Leone di Tiro dedicato a tutte le donne del mondo

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM