saluto


sabato 16 ottobre 2010

Beethoven


Beethoven 
 Beethoven ha composto musiche che tutto il mondo conosce ed apprezza. La cosa sorprendente è che l'Inno alla gioia, famoso finale della nona sinfonia, l'ha composto proprio quando era completamente sordo. Metteva le dita sulla tastiera, pizzicava il violino, non udiva niente, ma "sentiva" tutto.
Si potrebbe dire che l'Inno alla gioia sia stato composto "nonostante" la sua sordità. Forse proprio questa sua menomazione ha ingigantito la sensibilità e ha elevato la capacità espressiva del suo genio musicale. Non udiva con le orecchie, ma sentiva con lo spirito, ed ha composto un capolavoro.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM