saluto


sabato 30 ottobre 2010

Khajuraho


Khajuraho - i templi con le sculture erotiche -
Nonostante sia solo un villaggio, Khajuraho è un luogo unico e singolare ed è considerato uno dei siti archeologici più affascinanti al mondo, è stato designato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità.
L’antica capitale dei re Chandela, è famosa per i suoi magnifici templi dedicati al dio Shiva, al Dio Vishnu e alla Tirthankara giainista. Questi templi sono stati costruiti tra il 950 e il 1050. Le sculture attorno al tempio rappresentano molti aspetti della vita indiana di un migliaio d’anni fa, Dei e Dee, guerrieri e musicisti, animali reali e mitologici. Due elementi appaiono sempre ripetuti in maggior dettaglio rispetto al resto,  le donne e il sesso. Di tutti i templi in India, il complesso di Khajuraho rimane unico nella sua rappresentazione d’architettura sessuale.
Solo recentemente sono stati riscoperti e restaurati, in origine c’erano 85 templi, ne rimangono solo 22.
Le donne, essendo considerate l'incarnazione dell’energia divina (Shakti) e forse con l'influenza di "Kama Sutra" furono immaginate in varie posizioni sessuali (Maithan).
Celebri per le sculture a soggetto erotico, che ripercorrono le posizioni del Kamasutra, i templi di Khajuraho sono costruiti secondo lo stile nagara dell'India settentrionale, in arenaria giallo-bruno, proveniente dalle cave di Panna, e hanno pianta cruciforme. E' interessante vedere come, al contrario della civiltà occidentale, il sesso ed il raggiungimento del piacere sono considerati uno strumento per raggiungere l'Assoluto. Ancora oggi i novelli sposi Hindù dedicano parte del viaggio di nozze alla visita dei templi che, oltre ad essere luogo di culto, sono un "manuale" illustrato d’educazione sessuale.
Così come l'esterno, anche gli interni dei templi sono riccamente decorati.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM