saluto


sabato 30 ottobre 2010

Pellegrinaggi: la via Francigena

La Via Francigena
La Via Francigena che da Canterbury porta a Roma è un itinerario percorso in passato da migliaia di pellegrini in viaggio verso Roma. Si sviluppa su un percorso di 1.600 chilometri che parte da Canterbury, e arriva a Dover per attraversare la Manica; da Calais, passando per Reims, Besançon e Losanna, si arriva alle Alpi che sono attraversate al passo del Gran San Bernardo. Dalla Valle d'Aosta si scende a Vercelli, Pavia e si attraversano gli Appennini tra le province di Piacenza e Parma. Da Pontremoli si prosegue per Lucca, Porcari, Altopascio, San Gimignano, Poggibonsi, Siena, Viterbo per arrivare a Roma. Le città attraversate dall'itinerario originale sono trentatré.
Il pellegrinaggio in epoca medioevale doveva compiersi prevalentemente a piedi percorrendo 20-25 km al giorno. Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, che nel 994 scrisse, tornando da Roma alla sua diocesi, il diario delle varie tappe toccate durante il viaggio impiegò 79 giorni a percorrere, perlopiù a piedi, tutti i 1.600 chilometri del tragitto. Il pellegrino non viaggiava isolato ma in gruppo e portava le insegne del pellegrinaggio (la conchiglia per Santiago de Compostela, la croce per Gerusalemme, la chiave per San Pietro a Roma).
Il Consiglio d'Europa, accogliendo le richieste delle località interessate, ha dichiarato la Via Francigena "Itinerario Culturale Europeo", come il cammino di Santiago de Compostela in Spagna.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM