saluto


giovedì 14 ottobre 2010

Ridipingere la ceramica


  Ridipingere la ceramica

La ceramica dipinta è molto facile da ritoccare specialmente quella con decorazioni semplici, o disegni a mano libera.
Le decorazioni composte da linee dritte, spaziate e regolari sono molto difficili, ma la cosa più difficile è riuscire a effettuare un ritocco cogliendo la corretta sfumatura di bianco.
Rifare la finitura a smalto screpolato. Alcuni smalti possono essere completamente o totalmente screpolati. Se una decorazione rinnovata di fresco, è circondata da smalto screpolato, si può cercare di nasconderla disegnando le crepe con una matita, dura e
Ritoccare la doratura
Le ceramiche possono avere bordi, o decorazioni in oro. Se sono usurate in qualche punto è possibile rimetterle a posto usando la polvere metallica. Mescolare le polveri poco a poco fino a che non raggiungano la sfumatura desiderata, quindi aggiungere un po' di smalto senza esagerare altrimenti la finitura risulterà offuscata. Se necessario è possibile aggiungere, prima dell'indurente, del solvente. Dare poi la vernice con un pennello fine. Cercare di applicare il colore con un solo movimento e pennellate decise. Questo renderà il lavoro più preciso, evitando di ripassare sui segni già tracciati. Spesso è più facile dipingere i bordi di tazze e zuppiere facendo girare I' oggetto contro la punta del pennello. Dare al braccio un appoggio, in modo da poterlo tenere alla giusta altezza. È piuttosto difficile dipingere una doratura, sia per quel che riguarda il movimento del pennello, sia perche le particelle d'oro tendono a separarsi dallo smalto. Si può provare a dipingere una traccia della decorazione con uno smalto trasparente a cui sia stato aggiunto un po' di colore. Si lasci allo smalto il tempo di asciugare abbastanza perche diventi appiccicoso (una striscia di prova su una piastrella vecchia dirà quando è ora). Passare con un pennellino la polvere d'oro molto, appuntita sopra la decorazione. La punta deve essere fatta di frequente in modo che le linee disegnate abbiano sempre la stessa larghezza. Se si tracciano linee troppo cariche, possono essere rimosse con il dito o la gomma. Nel caso non si possa usare la matita si può ricorrere all'inchiostro e a una penna dalla punta molto fine. Proteggere la decorazione con uno smalto. Usare un
aerografo per dare 10 smalto, dato che il segno della matita potrebbe essere rovinato dall'azione del pennello. Si può usare il pennello solo se 10 smalto viene applicato con grande cura e molto lentamente.
Dorare un orlo
È più facile dipingere i bordi di tazze e zuppiere facendo girare l'oggetto contro la punta del pennello. Dare al braccio un appoggio per tenerlo alla giusta altezza, mentre con l'altra mano si fa girare l' oggetto da dipingere sulla traccia di smalto facendo una leggera pressione col pennello. Lasciare passare qualche minuto, e quindi raccogliere la polvere in eccesso con un foglio di carta piegato, rimettendola poi nel suo contenitore. Quando lo smalto è asciutto, bagnare con acqua l'angolo di un panno e strizzarlo sopra la doratura per levare ogni traccia di polvere. Togliere ogni restante residuo di polvere con uno stuzzicadenti inumidito nell'acqua. Lasciare asciugare tutta la notte e lucidare con un panno. Evitare lo smalto che toglierebbe lucentezza alla finitura.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM