saluto


lunedì 29 novembre 2010

Foresta di Białowieska


Foresta di Białowieska  
Patrimonio mondiale dell’umanità e delle riserve della Biosfera UNESCO
E’ un’ampia distesa boschiva di 1292 km² al confine tra la Polonia e la Repubblica della Bielorussia. Questo luogo rappresenta uno delle ultime zone intatte all'interno del continente europeo. Il paesaggio polacco è disegnato da montagne coperte da foreste, vallate, fiumi, laghi cristallini, paludi e torbiere enormi. Nel nord-est della Polonia, la valle della Biebrza, la Masuria e la foresta di  Białowieska, situata 200 km da Varsavia e circa 90 da Bialystok, conservano il fascino di un paesaggio naturale.
Belovezhskaya Pushcha è il più antico parco nazionale d'Europa situato nella parte occidentale della Repubblica di Belarus all'interno delle regioni di Brest e di Grodno (70 Km di distanza dalla città di Brest e 30 Km dalla città di Kamenets), continua poi anche sul territorio polacco. Ad oggi, il parco nazionale occupa una superficie di 85.000 ettari che si estendono da Nord a Sud per 65 Km. e da Ovest ad Est dai 10 ai 30 Km.
In questo habitat naturale gli scienziati sono riusciti a far tornare il bisonte europeo, che in epoche passate era diffuso in gran parte del continente, (qui vive il più grande branco di bisonti in libertà che conta oltre 250 capi).
 Si può ancora vedere il cavallo di Przewalski, nome dato dal suo scopritore russo nel 1881. Nel 1952 studiosi tedeschi scoprirono che questa razza di cavalli discende dal ceppo tarpan.
La foresta ospita più di 5.000 specie vegetali e più di 11.550 specie animali, tra cui 250 di uccelli, un numero questo superiore a quello delle specie di uccelli di tutto il Regno Unito. Ora solo il 17% della parte polacca della foresta di Bialowieza è parco nazionale, mentre gli ambientalisti chiedono da anni al governo polacco di ampliare il parco a tutta la foresta
.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM