saluto


mercoledì 17 novembre 2010

Le amazzoni


 Le amazzoni
 Le Amazzoni erano un popolo mitologico di donne-guerriero il cui nome in greco significa "coloro che non hanno seno". Il nome deriva dalla leggenda secondo la quale loro usavano amputarsi la mammella destra per non essere impedite nell'uso dell'arco e del giavellotto. In certi periodi si accoppiavano con uomini stranieri al solo fine di avere dei figli, i maschi diventavano schiavi e fin da bambini educati a servire le donne. Le femmine erano istruite esclusivamente all'arte della guerra.
Tralasciando la mitologia e passando alla storia…….
Francisco De Orellana un esploratore spagnolo nato a Trujillo nel 1511, disperso nel Rio delle Amazzoni nel 1546, prese parte con Francesco Pizarro alla conquista del Perù. Nel 1541 con Gonzalo Pizarro, Governatore del regno di Quito, partecipò ad una spedizione che doveva esplorare il versante orientale della Cordigliera delle Ande. Raggiunto il corso del fiume Coca, il corpo di spedizione, composto di 350 spagnoli e 4000 nativi, rimase a corto di viveri. Orellano a bordo del San Pedro, scese, alla ricerca di cibo, le acque dei Fiumi Napo con 57 spagnoli e 2 schiavi a bordo. La corrente divenne così forte che egli ed i suoi uomini presto compresero che tornare indietro dai loro compagni, sarebbe stato impossibile. Il 26 agosto, otto mesi dopo essere partito alla ricerca di cibo, Orellano con 47 sopravvissuti, finì un viaggio di 5000 miglia. Era diventato il primo uomo a navigare l’intera lunghezza di quello che successivamente sarebbe stato battezzato Rio delle Amazzoni. Il diario di uno dei membri della spedizione, Padre Carvajal, riporta un attacco da parte di “alte, imponenti, robuste” donne con lunghi capelli sciolti che combattevano con archi e frecce dalla punta di rame, ed indossando tuniche che arrivavano alle ginocchia

*****
Un corpo militare formato da donne guerriere.
 “Il corpo militare delle Amazzoni” fu creato dal re Agadja (1708-1740).
E. Chaudoin in "Tre mesi in cattività nel Dahomey", nel 1891 le descrisse nel modo seguente: "Esse sono lì, 4000 guerriere, le 4000 vergini nere del Dahomey, guardie del corpo del monarca, immobili nelle loro vesti militari, il fucile e il coltello in pugno, pronte a scattare al richiamo del loro signore. Vecchie o giovani, brutte o belle, sono meravigliose da contemplare. Solidamente muscolose come i guerrieri neri, la loro attitudine è disciplinata e corretta allo stesso tempo".
Nel 1894, all'inizio della guerra fra le truppe del generale Dodds e quelle del regno di Abomey, l'armata contava circa 4000 amazzoni, suddivise in tre brigate. "Esse sono armate di daga a doppio taglio e di carabine Winchester. Queste amazzoni operano prodigi di valore; vengono a farsi uccidere a trenta metri dai nostri schieramenti...”. (Capitano Jouvelet, 1894).
 Il corpo delle amazzoni fu dissolto dopo la sconfitta del regno d'Abomey, dal successore di Gbêhanzin, Agoli Agbo.

*****

Gladiatrici
Era noto che in epoca romana anche le donne combattessero nelle arene, tuttavia solo nel 2000 sono stati rinvenuti i resti del corpo di una gladiatrice. Dall'osso hanno  calcolato che avesse circa 20 anni. Sono stati anche rinvenuti dei monili in ceramica. L'anfiteatro di Soutwark era stato scoperto nel 1986. Aveva una capienza di 7.000 spettatori e faceva capo ad una citta' con una popolazione, in epoca romana, stimata intorno ai 20.000 abitanti.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM