saluto


sabato 8 gennaio 2011

Al-hasa oasis ‎ الأحساء‎

Al-hasa oasis ‎ 
Il territorio dell’Arabia  Saudita è per metà occupato dal deserto, il Rub'al-Khali è il più grande deserto sabbioso del mondo. Il Nafud è il secondo deserto per grandezza e si estende verso il nord-ovest del paese, mentre al centro e al nord vi sono prevalentemente pianure pietrose, l'est pianeggiante e basso è caratterizzato da una zona di sabkhas (pianure salate). In quest’ambiente spicca l’oasi di Al-hasa, la più la più vasta oasi del mondo abitata da una popolazione di circa 600.000 abitanti. Al-hasa oasis è conosciuta anche per le sue enormi coltivazioni di palme da dattero, qui si coltivano anche grano, orzo, frutta. Nell’oasi non ci sono laghi o fiumi perenni ma corsi d’acqua irregolari e asciutti chiamati uidian, però ci sono notevoli risorse d’acqua sorgiva. Al-hasa deve continuamente lottare contro tonnellate di sabbia che trasportata dal vento ricopre tutto, per arginare il problema sono state piantate grandi barriere di alberi a difesa dell’abitato e nelle aree agricole.
A sud-ovest dell’oasi c’è il giacimento petrolifero di Osmaniya.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM