saluto


venerdì 7 gennaio 2011

Pamukkale – Hieropolis - Turchia

Pamukkale – Hieropolis
Patrimonio dell’umanità UNESCO
Pamukkale è un sito naturale della Turchia sud-occidentale, all'interno della provincia di Denizli. L'antica città di Hierapolis fondata nel 190 a.C., fu costruita sulla sommità di Pamukkale che in turco significa "castello di cotone" che copre un'area di 2700 metri di lunghezza e 160 d'altezza. La città della Frigia era già conosciuta nell’epoca di Troia per la sua sorgente termale ricca di minerali. Nella storia di Pamukkale c'è il bagno fatto da Alessandro Magno nella vasca più alta.
 I sali minerali contenuti nell'acqua che scende fra le rocce hanno formato delle vasche a conchiglia disposte su un fronte semicircolare. Le vasche si succedono in una scalinata ornata di stalattiti, dossi ed anfratti. L'acqua che è calda, 30/35 gradi contiene grandi quantità di carbonato d’idrogeno e calcio. La sorgente nasce da una grotta sprigionando vapori di acido carbonico e i primi abitanti di Hierapolis, credettero che questa fosse una porta degli Inferi e disposero che alcuni sacerdoti sorvegliassero il luogo praticando degli esorcismi. Ancora oggi una credenza popolare chiama la grotta «Foro del folletto».
Sfortunatamente, anni fa alcuni hotel sono stati costruiti in loco, distruggendo parte delle rovine di Hierapolis. L'acqua calda è stata incanalata per riempire le piscine degli alberghi ed è stata costruita una strada asfaltata in mezzo al sito. Grazie all’interessamento dell'UNESCO ora è stato realizzato un piano di recupero. Gli hotel sono stati demoliti e la strada è stata coperta da piscine artificiali che sono tuttora accessibili dai turisti purché scalzi. Tuttavia molte piscine sono vuote mentre alcune aree sono coperte d'acqua solo per un paio di ore al giorno.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM