saluto


lunedì 21 febbraio 2011

La parabola del ranocchio.


La parabola del ranocchio.
C'era una volta una gara ... di ranocchi. L'obiettivo era arrivare in cima a una gran torre. Richiamata dall'insolito spettacolo, si radunò molta gente per vedere e fare il tifo. Cominciò la gara, ma in realtà, la gente probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima, e tutto quello che si ascoltava, erano frasi del tipo: "Ma che pena, non ce la faranno mai!" Alcuni ranocchi, che sentirono questi commenti, cominciarono a desistere, sfiduciati, tranne uno, che continuava a cercare di raggiungere la cima. Ma la gente continuava: "... che pena, non ce la faranno mai!"
Molti ranocchi si diedero per vinti tranne il solito testardo che continuava ad insistere. Alla fine, tutti desistettero tranne quel ranocchio testardo, che solo e con grande sforzo, raggiunse la cima. Naturalmente gli altri vollero sapere come ci fosse riuscito, e uno dei più curiosi si avvicinò per chiedergli come avesse fatto a finire quella difficile prova. Non ottenne risposta, e cosi si scoprì che quel ranocchio vincitore... era sordo!

Morale: non ascoltare le persone con la pessima abitudine di essere negative... derubano le migliori speranze del tuo cuore! Ricorda sempre il potere che hanno le parole che ascolti o leggi. Perciò, preoccupati, di essere sempre Positivo

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM